Poliziotto salva ragazzo dal suicidio: "Non sono un eroe"
Poliziotto salva ragazzo dal suicidio: “Non sono un eroe”
Roma

Poliziotto salva ragazzo dal suicidio: “Non sono un eroe”

suicidio

Giovane poliziotto salva ragazzo dal suicidio. Il modesto commento dell'agente: "Non sono un eroe".

C’è un nuovo eroe in città e il suo nome è Francesco Macaluso. Il giovane poliziotto, entrato nell’Ordine del 2004, ha salvato a Roma un giovane da un tentato suicidio. L’agente, nato a Palermo, ma cresciuto nella periferia della Capitale, narra l’accaduto al giornale “Il Mattino”.

Salvato da tentato suicidio

“Il Mattino” ha riportato la straordinaria esperienza di Francesco Macaluso, giovane entrato in polizia nel 2004 dopo tre anni nei paracadutisti e fin dall’inizio nel reparto volanti, prima a Milano e poi a Roma. Anche se il ragazzo insiste con l’affermare di non sentirsi un eroe, questo è l’unico appellativo con cui i colleghi hanno deciso di salutarlo in questo giorno speciale. Francesco ha infatti salvato un giovane dal suicidio.

La vicenda è accaduta in via Lorenzo il Magnifico a Roma. Il poliziotto ha raccontato che, vedendo il giovane sull’orlo della balaustra di un terrazzo, il poliziotto ha raccontato che lui e gli altri colleghi hanno iniziato a parlargli per stabilire un contatto che potesse confortarlo e calmarlo.

Quando però un agente dal terrazzo limitrofo lo ha distratto, Francesco ha affermato di essere riuscito a raggiungerlo, ma che a quel punto si è gettato. Così, con un gesto istintivo, il poliziotto lo ha afferrato per i jeans, ma ha sentito i pantaloni strapparsi. Ha detto di avere creduto che gli si fossero sfilati, dato che il suicida era molto magro. “Per questo con la mano con cui mi tenevo alla balaustra, l’ho preso per la cintura, il giovane opponeva resistenza, continuava a lasciarsi andare” ha dichiarato Macaluso.

Quando il giornalista de “Il Mattino” ha chiesto al giovane eroe se abbia avuto paura di cadere con chi stava tentando di salvare da morte certa, l’agente ha risposto: “C’era il rischio, ma in quel momento non pensavo a nulla, solo al modo per metterlo in salvo. I miei colleghi, tra cui Marco Mele del commissariato San Lorenzo, lo hanno afferrato insieme a me”. La vicenda ha avuto un lieto fine, dal momento che i poliziotti sono riusciti a portare in salvo il giovane che stava per buttarsi dal balcone.

La soddisfazione più grande per Francesco, come riportato dal quotidiano, è stata, oltre scoprire che il ragazzo salvato stava bene, vedere la gioia e la commozione degli abitanti della zona, che hanno assistito attoniti alla scena.

In verità, come confermato dallo stesso Macaluso, non si è trattato del primo salvataggio effettuato dall’agente, bensì del quinto.

In tutti i casi ha avuto a che fare con uomini. Il poliziotto ha dichiarato che, in realtà, eventi come quello che si è verificato in via Lorenzo il Magnifico sono piuttosto frequenti, soprattutto nel quartiere Basilio, che Macaluso conosce bene.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche