×

Primavera – Le pagelle del Derby

Condividi su Facebook

alberto_de_rossiCi teniamo a sottolineare che la Roma di Alberto De Rossi è l’unica squadra del campionato primavera ad essere imbattuta, dopo undici giornate.

Ecco le pagelle del Derby:

Pigliacelli 6: Indeciso sulle uscite a palla alta, raccoglie 3 gol sui quali comunque non ha sempre colpa. Fa degli otttimi interventi, ma ci vorrebbe un po’ più di convinzione.
Nego 6: Molto bene nel primo tempo, specialmente in chiusure e in spinta sulla fascia. Un po’ meno bene nel secondo, dove sbaglia qualche palla in impostazione. Ottima in ogni caso l’intesa con Caprari.

Ceccarelli 6: Non all’altezza di Nego, ma considerando che ha tre anni meno di Nego, per lui c’è più di qualche margine di miglioramento.
Romagnoli 6.5: È il più giovane in campo, ma dimostra una grande personalità, nonostante nel finale si faccia trovare impreparato anche lui.
Barba 5.5: Con l’assenza di Rosato dovrebbe dirigire lui la difesa. Lo fa bene, a tratti, nel primo tempo, ma si rilassa nel secondo, un po’ come farà tutta la squadra.

Vivani 5.5: Sotto tono rispetto alle ultime gare. È naturale avere una piccola flessione anche per i campioni come lui.
Caprari 6.5: Spinge tantissimo nel primo tempo, offrendo l’assist del 2 a 1 per Leonardi e andando in rete per il 3 a 1.
Verre 7: Lotta tantissimo in mezzo al campo, fornendo anche una prestazione di qualità. Ottime le giocate di prima intenzione. Ovviamente ha un calo nel secondo tempo, ma è uno dei migliori.

Leonardi 7.5: il migliore in campo. Lotta su ogni pallone, spesso reggendo da solo il peso dell’attacco romanista. Segna un gol di rapina e sfiora la doppietta.
Ciciretti 7: Ottimo nel primo tempo: trova tanto spazio tra le linee avversarie andando a sbloccare il derby nei primi minuti. Nel secondo tempo si vede poco e lascia spazio a Massimo.
Piscitella 7.5: Prestazione perfetta sull’out di sinistra.

È suo l’assist che sblocca il derby. I difensori non lo vedono mai.
Massimo 6: Gioca poco, ma entra con grinta e personalità.
Tallo 6: Appena rientrato da un infortunio, non si poteva chiedere di più.
Sabelli 6: Entra nel momento peggiore della partita: non ha molte colpe.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.