Principe azzurro: perchè si dice così
Principe azzurro: perchè si dice così
Donna

Principe azzurro: perchè si dice così

Principe azzurro: perchè si dice così
Principe azzurro: perchè si dice così

Molte fanciulle, single, sognano ad occhi aperti l’arrivo del proprio Principe Azzurro. Ma perché lo chiamami così? Da dove deriva?

Molte ragazze sperano sempre di trovare il proprio Principe Azzurro dopo aver visto film o cartoni animati della Walt Disney. Un principe che viaggia in groppa al cavallo bianco.

Le ragazze cercano sempre di incontrare, di inciampare in un ragazzo dolcissimo e regale, ma si finisce spesso scottati quando il sogno del principe svanisce e la cruda realtà vi mette davanti ad una spiacevole delusione amorosa.

Non bisogna mai lasciar credere ai propri occhi cheil ragazzo incontrato sia il principe da loro desiderato che sia. Le aspettative fanno sì di rovinare un rapporto che potrebbe essere positivo.

In varie lingue come l’inglese, viene chiamato Prince Charming o in francese, Prince Charmant, ma perché in italiano viene definito Principe Azzurro? La risposta ci viene data dall’Accademia della Crusca.

Paolo Zolli scrisse un articolo al riguardo sulla provenienza della parola stessa.

Il termine nasce nel 1907 grazie alla raccolta poetica di Guido Gozzano pubblicata in quell’anno “La via del rifugio”. Le ipotesi avanzate al riguardo coinvolgevano il personaggio di una fiaba, Fat Frumos che fu descritta come ragazzo bello.

L’altra ipotesi invece era rivolta alla leggenda di un principe indiano che aveva la pelle dipinta color indaco. In nessuna lingua comunque esiste la parola “azzurro” accanto alla parola principe.

L’origine della parola stessa nasce quindi dal tradizionale colore che coinvolgeva la casa dei Savoia. Tuttora infatti il colore dei nastrini di ricompense militari, della maglia degli atleti, calciatori nazionali, è sempre azzurro.

Dopo varie recensioni sulla parola stessa, si scopre cosi che l’espressione “principe azzurro” nasce da un turbinio di eventi descritti dai giornalisti e dalle fiabe classiche della Disney.

Oggi giorno, la parola stessa descrive appieno i sogni di una fanciulla innamorata delle fiabe a lieto fine, il loro eterno ed amorevole eroe che rimarrà sempre pronto a vegliare su di loro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche