×

Quali sono gli Stati che temono di essere invasi dalla Russia?

Perché Finlandia e Svezia temono di essere invasi dalla Russia? I due Stati potrebbero chiedere di entrare nella Nato per evitare di essere attaccati.

Vladimir Putin

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia sta creando preoccupazioni in tre Stati del Nord Europa: Norvegia, Svezia e Finlandia. Di queste Nazioni, solo la Norvegia fa parte della Nato ma non dell’Unione Europea, viceversa la Svezia e la Finlandia.

Gli Stati che temono di essere invasi dalla Russia

Più volte Finlandia e Svezia hanno accennato alla possibilità di entrare nella Nato perché iniziano a temere le mire espansionistiche della Russia di Vladimir Putin. Una guerra del genere, che ha mobilitato tutti i Paesi europei tra cui molti da sempre neutrali, non si vedeva dalla Seconda Guerra Mondiale. Sebbene Putin abbia rivendicato solo alcuni territori russofoni, la percezione è quella che possa espandersi sempre di più.

La Finlandia è terrorizzata più di tutti gli altri Stati, in quanto condivide un confine molto vasto con la Russia, basti pensare alla breve distanza tra San Pietroburgo ed Helsinky. Solo la Svezia non confina con la Russia, ma il fatto di non essere uno Stato Nato la rende vulnerabile.

Putin minaccia Svezia e Finlandia

Nonostante Svezia e Finlandia abbiano pensato concretamente a un ingresso nella Nato rompendo dunque la loro neutralità militare, le minacce di Putin potrebbero aver fatto fare un passo indietro ai due Stati.

Il presidente russo ha infatti dichiarato che se dovessero entrare nell’Alleanza Atlantica, ci sarebbero “conseguenze politiche e militari che richiederebbero la necessità di rivedere le relazioni con questi Paesi e adottare misure di ritorsione“. Alle minacce del presidente russo, però, Finlandia e Svezia hanno risposto fornendo aiuti militari all’Ucraina sorprendendo gli Stati Occidentali e preoccupando Putin. Le due Nazioni del Nord sono sempre state contrarie alla mobilitazione di armi verso Stati terzi.

In questa occasione hanno deciso di rompere questa loro presa di posizione.

Le parole dell’ex premier finlandese

L’ex premier finlandese, ai microfoni della Cnn, ha dichiarato che per fermare la Russia la Finlandia ha sempre guardato di buon occhio all’ingresso nella Nato. Questo avrebbe rotto ovviamente la neutralità del Paese.

L’invasione dell’Ucraina non ha fatto altro che aumentare le paure di molti Stati. Questi timori hanno spinto sempre di più le Nazioni non schierate a voler stringere patti militari con le Nazioni Occidentali.

Contents.media
Ultima ora