×

Coronavirus: come starnutire e tossire per evitare la diffusione del virus

Una lista di piccoli accorgimenti per evitare la diffusione del contagio: lavarsi le mani e starnutire nella maniera corretta.

tossire 768x511

Come tossire e starnutire con l’emergenza coronavirus in corso: il Ministero della Salute ha rilasciato una lista di piccoli accorgimenti in proposito. La diffusione dell’epidemia in Veneto e Lombardia sicuramente spinge alla cautela e all’attenzione in tal senso.

Questi consigli sono utili nella vita quotidiana, ma acquistano un significato e un’importanza particolare specie nel caso di malattia infettiva.

Coronavirus, come starnutire e tossire

Risultano fondamentali due azioni basilari: lavarsi le mani correttamente e starnutire in un determinato modo. Il Ministero raccomanda infatti di dedicare più tempo alla pulizia di tutta la superficie delle mani, ripetendo il lavaggio anche più volte al giorno. Nel caso in cui non fosse possibile utilizzare acqua e sapone, i medici consigliano l’impiego di sostanze gel quali Amuchina.

I flaconi di alcool gel possono infatti rivelarsi utili nel caso di lunghe permanenze all’aperto, fuori casa.

Per quanto riguarda il tossire e lo starnutire, ci sono delle raccomandazioni particolari. Spesso infatti, si commette l’errore di starnutire portando le mani a coppa sulla bocca. Questo gesto è scorretto, perché può favorire la circolazione del virus alle mani e di conseguenza all’ambiente circostante. Il virus si propaga per contatto diretto: dunque anche una semplice stretta di mano può incrementare la diffusione del contagio.

Al contrario, bisogna starnutire e tossire tra avambraccio e braccio, all’altezza del gomito. In questa maniera si evita sia il pericolo di contatto diretto che quello di indiretto, ovvero la propagazione del virus lasciando tracce su oggetti potenzialmente condivisi.

Contents.media
Ultima ora