Sangue Misto, una biografia: la golden age del rap italiano
Sangue Misto, una biografia: la golden age del rap italiano
Musica

Sangue Misto, una biografia: la golden age del rap italiano

Sangue Misto, una biografia: la golden age del rap italiano
Sangue Misto, una biografia: la golden age del rap italiano

I Sangue Misto nascono dalle ceneri degli Isola Posse All Stars e sono tra i primi collettivi a diffondere la musica hip hop in Italia.

I Sangue Misto sono una costola del gruppo Isola Posse All Stars, nato a Bologna nei primi anni ’90. Se l’hip hop si è diffuso in Italia con successo, è anche grazie a loro. E a loro va anche il merito della nascita della cosiddetta “golden age del rap italiano“. L’ispirazione per questo tipo di musica giunge dall’East Coast hip hop e dal raggamuffin Giamaicano. I componenti Neffa, Deda e Dj Gruff scelgono come sede del neonato gruppo uno storico centro sociale di Bologna: l’Isola nel Kantiere.

Numerose le esperienze che ognuno dei tre musicisti ha portato con sé nei Sangue Misto. Come Neffa, che era stato batterista del gruppo hardcore italiano Negazione. O Dj Gruff, che aveva già pubblicato un album assieme ad altri rapper della scena nazionale.

Ma è nel 1994 che prende ufficialmente forma il progetto definitivo Sangue Misto.

Ne uscirà il disco intitolato “SxM“, distribuito dalla Century Vox. “SxM” avrà purtroppo qualche problema di commercializzazione. L’anno successivo, i Sangue Misto partecipano alla compilation “Zona a Rischio” con la canzone “Paura“. Nell’estate dello stesso anno, durante una vacanza in Salento, i tre provano a realizzare un altro album. Ma per cause diverse, non se ne fa nulla. Dopo che DJ Gruff abbandona il gruppo, la band cambia il nome in SM Clique.

L’ultima pubblicazione ufficiale dei Sangue Misto è del 1997, con il brano “Nella luce delle 6:00“, pezzo scritto appositamente per la colonna sonora del film “Torino Boys”, a cura dello stesso Neffa.

Infine, nel 2005 esce una ristampa non autorizzata del loro unico disco ad opera dell’etichetta indipendente Minoia Records. La Minoia ne aveva acquistato il master all’insaputa degli stessi Sangue Misto. Diversamente dalla versione originale, l’album ha subito una rimasterizzazione e un cambio di copertina.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche