×

Sanremo, Giletti insinua: “Censurato il testo di Tricarico”

default featured image 3 1200x900 768x576

Polemiche su Sanremo, ennesima puntata. Ma questa volta ad alzare il tappeto per mostrare la polvere è proprio la stessa Raiuno. Ad insinuare il dubbio (e che dubbio, tra poco vedrete) è stato quell’uomo dalla zazzera multicolore di Massimo Giletti, ammiccante e compiaciuto gladiatore dell’Arena domenicale.

Dal salotto di “Domenica In” piovono insinuazioni abbastanza pesanti in merito a una possibile censura del testo di “3 colori”, canzone che Francesco Tricarico porterà al prossimo Festival di Sanremo. Il brano, che in realtà si sarebbe dovuto intitolare “La nebbia”, avrebbe subito delle modifiche al testo allo scopo di onorare al meglio le celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia. In realtà, secondo quanto insinuato dal programma di Raiuno, il pezzo avrebbe potuto creare dissapori con il partito politico più influente del momento: la Lega Nord.

massimo giletti
Il testo originale avrebbe contenuto queste strofe: “quelli nella nebbia hanno la bandiera verde, quelli nella nebbia hanno la bandiera verde. La nostra tre colori ha” facendo un chiaro riferimento ai seguaci di Bossi e compagni.

La nuova versione della canzone intonerebbe invece “Quelli nei confini hanno la bandiera rossa, quelli sul monte hanno la bandiera bianca”. Tutti i riferimenti alla Padania e alla loro personale bandiera verrebbero così cancellati ripulendo la canzone da strofe scomode e riportandola a livelli più politically correct.

Inquietanti interrogativi sorgono in noi: Chi è il responsabile di tutto ciò? Chi sceglie le cravatte di Klaus Davi? E che diavolo di tinta usa Giletti?

Contents.media
Ultima ora