Come scrivere un racconto erotico di successo
Come scrivere un racconto erotico di successo
Sesso & Coppia

Come scrivere un racconto erotico di successo

racconto erotico

Per scrivere un racconto erotico di successo non basta la pratica di scrittura. Ecco alcune regole e dei preziosi consigli per chi vuole cimentarsi in questo genere.

Scrivere è un’abilità che si affina con molta pratica e sudore. Questo vale per qualsiasi tipo di scrittura, anche per chi decide di scrivere un racconto erotico. Però le difficoltà che si incontrano cimentandosi in questo genere di racconti sono molte, forse più che in altri generi. Infatti, per riuscire a catturare i lettori, le storie devono essere originali, ma nel contempo verosimili. Chi legge deve trovare degli elementi di novità in cui però riesca ad immedesimarsi. Gli esempi che si possono trovare sui blog non sono dei migliori, quindi meglio non affidarvi a lavori già in circolazione. L’unico modello a cui si può far riferimento è la letteratura erotica di alto livello. Avere una buona cultura in questo senso è indispensabile per creare racconti di qualità. Visto che le difficoltà sono tante e i modelli attendibili sono pochi, vi proponiamo di seguito alcuni consigli di scrittura.

Regole per un racconto erotico di successo

La difficoltà di questo tipo di racconti, a differenza di altri generi, è far sì che sembrino credibili, reali.

Per scrivere un racconto erotico di successo è necessario evitare i soliti luoghi comuni ma, allo stesso tempo, non viaggiare troppo con la fantasia. Chi troverebbe credibili scene e situazioni che risultano fantasiose anche a chi le scrive? La prima regola da seguire è quindi quella della credibilità. Il racconto avrà successo solo se i personaggi scelti e le situazioni ricreate saranno plausibili.

Oltre alla credibilità, la seconda regola da rispettare è la seguente: mai iniziare con una scena di sesso. L’inizio in medias res, come si suol dire, non è funzionale al racconto erotico. Non vogliamo scrivere un racconto pornografico, il genere a cui aspiriamo è appunto quello erotico. La vera forza di questo genere sta nella capacità di emozionare e colpire il lettore senza alludere esplicitamente al sesso, almeno nella parte iniziale.

Proprio per questo la tecnica narrativa di maggior successo è la suspense, che nei racconti erotici significa narrazione velata, nascosta. Come quando si sbircia dal buco della serratura.

Create l’attesa, l’eccitazione invece di andare subito dritti al punto.

Un’ultima regola a cui attenersi riguarda il lessico. Non bisogna usare banalità erotiche, termini volgari o eccessivamente espliciti. È bene creare una prosa raffinatamente erotica, con allusioni e sensualità.

Elementi essenziali di un racconto erotico

Personaggi e luoghi originali

Per scrivere un racconto erotico ben fatto i personaggi devono essere scelti e trattati con cura. Non scegliete personaggi banali, ormai diventati degli stereotipi, come la segretaria e il datore di lavoro. Fate diventare protagonisti della vostra storia persone della vostra vita quotidiana, amici e conoscenti, che vi hanno ispirato e di cui potete descrivere anche il carattere.

Anche i luoghi devono essere originali ma mai frutto totale dell’immaginazione. Evitate i soliti bagni o ascensori e fatevi guidare dalla lettura di capolavori erotici o, perché no, dalla vostra esperienza. Amici, confidenti, colleghi di lavoro e conoscenti sono materia viva da cui attingere.

Se qualcuno vi ha raccontato un’esperienza erotica particolare, provate a metterla per iscritto. Avendo cura di chiedere il permesso al vostro confidente, s’intende. Affinché una situazione risulti vera, bisogna descrivere con accuratezza i particolari.

Descrizioni credibili

Le descrizioni di personaggi, luoghi e situazioni devono provenire dalla realtà, risultare palpabili. Dovete far capire al lettore che la vita reale è la vostra ispirazione, senza però scadere nella banalità. Quando scegliete i personaggi, ricordate che saranno sessualmente credibili solo se faranno esperienze che anche voi fareste. Non descrivete mai situazioni inverosimili, perché per quanto eccitanti possano essere risulteranno ridicole e il racconto perderà il proprio fascino.

Per quanto riguarda gli oggetti e gli avvenimenti precedenti all’azione, vanno descritti solamente quelli che hanno un particolare significato per i protagonisti o che hanno un ruolo particolare nella vicenda. Eliminate tutto ciò che è superfluo e può distrarre il lettore.

Tempo del racconto e finale

Oltre al luogo, anche tempo della narrazione è fondamentale per la plausibilità del racconto.

I tempi delle favole e del regno molto lontano sono solo per i bambini. Utilizzate il presente, in modo tale che il lettore riesca a immedesimarsi nei personaggi e a immergersi nella narrazione, come se la stesse vivendo in prima persona. Inoltre, non eccedete mai nella descrizione naturalistica di dettagli e paesaggi. Lo scopo è sempre l’erotismo e la sua narrazione: al lettore interessa l’azione.

Altro consiglio: calibrate bene la lunghezza della narrazione. Se ci si dilunga troppo il racconto alla lunga può annoiare.

Allo stesso modo evitate un finale brusco o poco attinente con il resto del testo. Per scrivere un racconto erotico di successo il finale deve essere definito, preciso, mai aperto. Il il finale chiaro rassicura il lettore e funziona sempre, quindi non ideate mai soluzioni shock o indefinite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Kiko
Shopping

Cambio merce kiko

di Notizie

Qualche consiglio pratico su come cambiare prodotti acquistati sul sito di Kiko, il famoso negozio on line di make up.