SEO&Love 2018, l'intervista ad Andrea Saletti
SEO&Love 2018, l’intervista ad Andrea Saletti
Scienza & Tecnologia

SEO&Love 2018, l’intervista ad Andrea Saletti

andrea saletti

Andrea Saletti è un protagonista del SEO&Love 2018. Per il secondo anno consecutivo ci ha concesso un'intervista in cui ci svela alcune curiosità.

Continua il percorso di conoscenza dei protagonisti che saliranno sul palco del SEO&Love che quest’anno si terrà a Verona il 10 febbraio. Oggi ha svelato qualcosa di sè Andrea Saletti, specializzato in web marketing. Ecco cosa ci ha raccontato.

L’intervista ad Andrea Saletti

Andrea, parlaci di te e di cosa ti occupi.
Sono web marketing manager di Pronesis srl, agenzia specializzata nello sviluppo e promozione di e-commerce e siti web orientati alla vendita. Ho un’esperienza decennale come consulente e formatore di strategie digitali, neuromarketing e scienza della persuasione applicate al web per importanti realtà italiane. Sono autore del libro “Neuromarketing e scienze cognitive per vendere di più sul web” e da anni relatore sul tema della psicologia digitale ai più importanti eventi di web marketing nazionali.

Tre keyword che descrivono il tuo lavoro?

  • Metodo: il mio è un lavoro che porta risultati solamente se eseguito in maniera metodica;
  • Psicologia: conoscere e prevedere le principali risposte cognitive agli stimoli di marketing è indispensabile per migliorare le conversioni di un sito web;
  • Empatia: migliorare le conversioni è una questione di miglioramento della comunicazione con l’utente e non si può comunicare bene con qualcuno se non si è in grado di mettersi nei suoi panni.

Tre keyword che descrivono SEO&Love?

  • Innovazione: si tratta di un format mai visto in Italia a tratti sperimentale, si parla tanto di innovare nel nostro settore, SEO&Love ha il coraggio di farlo;
  • Sensibilizzazione: ci sono eventi puramente formativi e altri che uniscono agli obiettivi di trasmissione di conoscenza anche valori e concetti più ampi e profondi, SEO&Love è uno di questi: non solo tecnica, ma tante tematiche raramente affrontate altrove;
  • Buon umore: come dice Salvatore Russo, l’organizzatore dell’evento “La comunicazione è una cosa seria, questo non vuol dire che non si possa comunicare con il sorriso”
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche