×

Serie A, perchè Ranocchia ha lasciato il Monza: “È stato un signore”

Andrea Ranocchia ha lasciato il Monza. Molti si chiedono il perché di questa scelta. La decisione del giocatore ha sorpreso tutti.

Andrea Ranocchia

Andrea Ranocchia ha deciso di lasciare il Monza. La sua decisione è stata presa all’improvviso ma non su due piedi. Il calciatore infatti dopo l’infortunio ha avuto modo di rilfettere.

Serie A, perchè Ranocchia ha lasciato il Monza

Una scelta sofferta quella del difensore 34enne di Assisi che ha militato tra le fila del Bari ed è stato per 12 anni all’Inter, dove ha vinto 2 coppe Italia, un campionato di Serie A ed una supercoppa Italia. Alla base della sua decisione vi è un infortunio che risale alla partita del 21 agosto 2022 contro il Napoli, allo stadio Maradona. Il bollettino medico aveva parlato chiaro: frattura composta del perone della gamba destra e distorsione della caviglia destra.

I tempi di recupero di Ranocchia sarebbero stati lunghi e lui avrebbe potuto continuare a percepire lo stipendio (circa 4 milioni) nonostante non giocasse. Da persona corretta, prima che da calciatore esperto, Andrea Ranocchia ha deciso quindi di rescindere il contratto con il Monza per correttezza nei confronti della società.

Le parole di Galliani: “È stato un signore”

Nessuno si sarebbe aspettato questa mossa da parte del difensore, che ha continuato a sostenere i suoi compagni di squadra ed ha esultato per la prima vittoria in serie A del Monza contro la Juventus.

Sul caso è intervenuto il dirigente della squadra lombarda, Adriano Galliani, che ha dichiarato al Corriere della Sera: “Il suo gesto mi hanno confermato quel che pensavo di lui. È un vero signore, una persona perbene. Un gentiluomo”.

Contents.media
Ultima ora