Morto Nunez, storico presidente del Barcellona | Notizie.it
Morto Nunez, storico presidente del Barcellona
Sport

Morto Nunez, storico presidente del Barcellona

Alla guida del club blaugrana dal 1978 al 2000, si è spento all'età di 87 anni Josep Lluis Nunez. Portò al Barcellona la sua prima Coppa dei Campioni.

Un grande lutto ha colpito il club del Barcellona FC, così come tutto il calcio spagnolo: nella giornata del 3 dicembre è morto l’ex presidente del Barcellona Josep Lluis Nunez, una figura di primo piano nella storia del club catalano, che portò giocatori del calibro di Ronaldo e Maradona, e mise in panchina il ct Johan Cruijff, l’ideatore dello schema di gioco che tuttora distingue il Barcellona.

Nunez, 22 anni di vittorie

L’ex presidente del Barcellona ha fatto tantissimo per elevare il club nell’Olimpo dei più importanti al mondo. Memorabile, nel 1992, la finale della Coppa dei Campioni, giocata a Wembley contro la Sampdoria. In quell’occasione, il Barcellona si aggiudicò il suo primo titolo. Durante tutta la sua presidenza, il club blaugrana vinse ben 176 titoli, cosa che lo rese particolarmente amato dai tifosi oltre al suo eccezionale carisma. Fu lui il visionario che dotò la squadra di campionissimi come Diego Armando Maradona, Ronaldo, Schuster, Romario, Stoichkov, Koeman, Zubizarreta e Laudrup.

Nemmeno la cessione di Maradona al Napoli e di Ronaldo all’Inter nel 1997 intaccarono la sua popolarità.

Il primo presidente ‘moderno’

Non solo Nunez fu un’importantissima figura per trasformare il club in una superpotenza sportiva: anche il livello mediatico del Barcellona fu esponenzialmente migliorato grazie all’ex presidente. Fu lui a commissionare il rinnovamento del Camp Nou per ben due volte, a creare il Museo del club, che attualmente è il secondo più visitato in tutta la Spagna, ea lottare per i diritti televisivi. Fino ad allora solamente il Real Madrid godeva di tale prestigio da ricevere soldi dalle emittenti televisive.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche