Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Nala, il cane di Emiliano Sala veglia il padrone durante il funerale
Sport

Nala, il cane di Emiliano Sala veglia il padrone durante il funerale

Argentina, l'addio del cane di Emiliano Sala al padrone
Il cane Nala al funerale di Emiliano Sala

Al funerale Nala era accucciata fuori dalla chiesa, a vegliare il padrone scomparso. Il commovente addio della cagnolina a Emiliano Sala.

Fanno il giro del web le immagini che ritraggono Nala, la cagnolina di Emiliano Sala, che attende il suo padrone. Prima che la notizia del ritrovamento del corpo del calciatore argentino ufficializzasse il suo decesso, Nala aspettava ancora il ritorno di Emiliano Sala. Dopo la conferma che il corpo ritrovato nell’aereo precipitato mentre sorvolava il Canale della Manica era proprio quello dell’attaccante argentino che stava per indossare la maglia del Cardiff, i familiari hanno iniziato a preparare l’ultimo saluto per il defunto. Il funerale di Emiliano Sala si è svolto sabato 16 febbraio a Progreso, in provincia di Santa Fe, Argentina. A piangere la scomparsa del ventottenne non solo amici e parenti, ma anche Nala, che non potrà più riabbracciare il suo padrone.

Funerali Sala, la veglia del cane Nala

Anche Nala ti aspetta” aveva scritto sul proprio profilo Facebook Romina Sala, sorella di Emiliano, pubblicando una foto della cagnolina, davanti alla finestra, mentre aspetta il ritorno del padrone.

Come riporta il Corriere della Sera il giorno del funerale di Emiliano Sala Nala era accucciata davanti alla chiesa, in veglia (o forse ancora in attesa) del proprio padrone. I due vivevano insieme dal 2015, quando l’attaccante argentino aveva deciso di adottarla. Nala avrebbe dovuto raggiungere Emiliano Sala a Cardiff, verso la nuova avventura calcistica del suo padrone, per continuare a vivere con lui. Il tragico incidente ha però impedito a Nala non solo di trasferirsi in Galles, ma di rivedere Emiliano Sala. Ora sarò la sorella dell’attaccante argentino a occuparsi di lei.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 744 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.