×

Serie A, cecchino Piatek: il Milan passa 2-1 a Verona contro il Chievo

Il polacco regala i tre punti ai rossoneri dopo i gol di Biglia e Hetemaj. Il Diavolo blinda il terzo posto portandosi a +4 sull'Inter.

Milan, Piatek
Piatek, Chievo Milan

Nel terzo anticipo della 27.a giornata di Serie A il Milan vince 2-1 contro il Chievo a Verona conquistando il quinto successo consecutivo in campionato. Gattuso blinda il 3° posto e si porta momentaneamente a +4 sull’Inter (domenica i nerazzurri ospitano la Spal a San Siro) a sette giorni dalla stracittadina. Il tecnico non può essere del tutto soddisfatto per la qualità di gioco espressa dai suoi e tuttavia ha ricevuto diverse indicazioni positive soprattutto nella seconda frazione. Sempre disperata invece la situazione dei veneti, fanalini di coda con 10 punti (a -12 dall’Empoli quartultimo).

Hetemaj replica a Biglia

Dopo oltre quattro mesi dall’infortunio (31 ottobre 2018) Biglia torna titolare dal primo minuto (Bakayoko va in panchina). Proprio il centrocampista argentino rompe l’equilibrio al 31′ grazie a una magia su punizione.

Il destro del numero 21 si infila all’incrocio della porta difesa da Sorrentino. La rete sblocca un match non semplice per il Diavolo, a lungo imbrigliato dal 4-3-1-2 del Chievo. Il predominio territoriale dei rossoneri è infatti sterile perché la palla circola con poca velocità e non bastano alcune variazioni tattiche a scardinare la retroguardia clivense. Il più intraprendente tra gli ospiti, Castillejo, non è efficace negli ultimi venti metri e getta al vento un clamoroso contropiede, avviato involontariamente da Bani (passaggio sbagliato). Il gol del ritrovato Biglia potrebbe spianare la strada ai milanisti e stendere i padroni di casa, puniti nonostante una buona prestazione. Così invece non avviene: al 41′ Hetemaj anticipa di testa il distratto Conti e supera Donnarumma (cross di Leris dalla fascia destra).

Segna sempre Piatek

Ci pensa Piatek a togliere le castagne dal fuoco all’undici di Gattuso (espulso nel primo tempo per un pesante diverbio con Meggiorini e a rischio squalifica per il derby).

La punta polacca infila di destro Sorrentino su sponda aerea di Castillejo (56′) al termine di un’azione confusa. Il Chievo protesta in maniera vibrante per un presunto e precedente intervento falloso dello stesso Piatek ma il Var dice che è tutto regolare. Per il 23enne è il sesto centro in sette partite di campionato (l’ottavo in nove contando anche la Coppa Italia). L’ex Genoa beneficia del nuovo modulo adottato dal Milan nella ripresa: una sorta di 4-2-3-1 nel quale Castillejo occupa con ottimi risultati la posizione centrale con Suso a destra e Calhanoglu (entrato al posto di uno spento Paquetà) a sinistra. Una possibile e importante alternativa per il Diavolo (che negli ultimi minuti per due volte sfiora il 3-1) nel prosieguo di questa stagione.


Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Giorgio Meroni

Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche