×

Morte Maradona, le dimissioni dall’ospedale avvenute lo scorso 12 novembre

Soltanto due settimane fa, Diego Armando Maradona veniva dimesso dall'ospedale di Olivos dopo il delicato intervento che aveva subito al cervello.

maradona ospedale 768x512

La morte di Diego Armando Maradona è giunta come un fulmine a ciel sereno, appena due settimane dopo le dimissioni dall’ospedale di Olivos dov’era stato ricoverato per una delicata operazione al cervello che pareva però avere inizialmente superato. El pibe de oro avrebbe dovuto iniziare un lungo percorso di riabilitazione presso un centro residenziale a Tigre, località a nord di Buenos Aires, ma il suo fisico purtroppo non ha retto lo stress dell’intervento, con il decesso che è sopraggiunto nella giornata del 25 novembre.

Maradona, le dimissioni dall’ospedale il 12 novembre

Maradona era stato ricoverato d’urgenza lo scorso 4 novembre per la riduzione di un ematoma subdurale: operazione che si era conclusa con successo pur con notevoli sofferenze come aveva dichiarato il suo legale Matias Morla: “Ha superato il momento più difficile e delicato della sua vita”.

Dopo le dimissioni Maradona avrebbe dovuto affrontare un lungo periodo riabilitativo circondato soltanto dalla sua equipe medica e dagli affetti più cari: “L’importante è che pensi esclusivamente a recuperare circondandosi dei suoi affetti. In questo momento ha solo bisogno di affetto e tranquillità.

A provocare l’ematoma subdurale fu a quanto risulta una caduta domestica occorsa durante i festeggiamenti per il suo compleanno, come riportato anche dal membro del suo entourage Josè Alberti: “Ho parlato con degli amici in Argentina, Maradona sta recuperando dopo l’operazione. Tutti sono molto in ansia: ho parlato con dei parenti di Maradona che sono stati con lui fino alle 6 del mattino, alla festa del suo compleanno è caduto, c’è un’emorragia. Ripeto, ora siamo felici che l’operazione è riuscita e dobbiamo soltanto aspettare”.

Contents.media
Ultima ora