×

Steriline per i Vaccini anti-Covid. L’azienda della famiglia Fumagalli in prima linea nella lotta alla pandemia

I sistemi Steriline hanno ricoperto un ruolo fondamentale nel processo di distribuzione e somministrazione dei vaccini su scala internazionale.

Steriline: prima linea nella lotta alla pandemia con vaccini anti-Covid

Dal nostro Paese è arrivato un considerevole contributo alla campagna vaccinale anti Covid, anche grazie ai sistemi Steriline, azienda comasca fornitrice di linee per il riempimento di farmaci iniettabili. I macchinari Steriline hanno ricoperto un ruolo fondamentale nel processo di distribuzione e somministrazione dei vaccini su scala internazionale.

Steriline è sinonimo di efficienza, tempismo e professionalità. In tempi ridotti ha potuto realizzare linee in quantità superiore ai propri standard produttivi, grazie all’ausilio di un team consapevole dell’importanza della propria attività in un contesto di urgenza imprevedibile. Uno sforzo essenziale nella lotta al Covid, ancora oggi a pieno regime in tutti gli stabilimenti Steriline.

Dati alla mano, i numeri certificano inequivocabilmente la bontà delle decisioni prese da Steriline. In funzione delle linee, si registrano produzioni orarie che vanno dai 12mila ai 24mila flaconi per il riempimento di iniettabili, capaci di contenere fino a 7 dosi di vaccino ciascuno. Soluzioni che – a pieno regime – hanno consentito di generare centinaia di migliaia di dosi giornaliere, necessarie al regolare andamento dei piani vaccinali in Italia e nel mondo.

Le linee Steriline per la distribuzione dei vaccini

Steriline si è dedicata alla produzione delle linee per il riempimento sterile dei vaccini anti-Covid fin dal principio della stagione vaccinale, ad inizio 2021, in risposta alla domanda estera proveniente dalla Germania. L’implementazione dei macchinari Steriline permette ancora oggi all’azienda tedesca che li aveva commissionati di ricoprire una posizione di leadership nella produzione e nella fornitura di vaccini in Europa.

L’offerta di Steriline non si esaurisce tuttavia con il mercato europeo, ma si estende – come dichiarato dal Diretto Commerciale Federico Fumagalli – al Medio e all’Estremo Oriente, con l’obiettivo strategico e morale di capillarizzare la distribuzione dei vaccini anti-Covid a livello globale, in risposta alle esigenze di prevenzione dell’intera popolazione mondiale.

Federico Fumagalli, insieme alla sorella Ilaria, Direttore Operativo già dal 2015, gestiscono l’azienda in continuità con il progetto del padre Gerardo, fondatore nel 1989 e tutt’ora Amministratore Delegato di Steriline. “Il Coronavirus ha spinto le case farmaceutiche a realizzare più vaccini, in tempi che prima non si credevano possibili” – afferma il Direttore Commerciale – “Si ha bisogno quindi di società che mettano a disposizione macchinari per il riempimento sterile dei farmaci”.

Un traguardo ambizioso per l’azienda comasca

Steriline ha progettato, realizzato e consegnato macchinari per il riempimento delle diverse tipologie di vaccino somministrate, da Pfizer-Biontech a Johnson&Johnson, ad AstraZeneca, nel primo semestre del 2021. Una colonna portante quindi della campagna vaccinale, al momento universalmente riconosciuta dai virologi come unica arma funzionale al contenimento del Covid.

L’azienda comasca ha potuto emergere nel contesto di uno scenario concorrenziale nutrito, nel quale sembra essere stato il “tempismo” a dettare le logiche di creazione del vantaggio competitivo. Steriline è stata infatti capace di realizzare una prima linea di riempimento in soli 6 mesi, a fronte di una programmazione che, in condizioni normali, ne avrebbe richiesti dai 9 ai 12. Non variabili di costo e prezzo quindi, ma efficienza e rapidità di produzione, cruciali in un panorama delicato come quello pandemico.

Un sistema virtuoso che ha generato peraltro più posti di lavoro, nell’ambito di un piano di assunzioni che ha visto incrementare l’organico di Steriline di circa il 10%. Team di specialisti impegnati giorno e notte, in presenza e da remoto, supportati da risorse e tecnologie messe a disposizione dall’azienda, per raggiungere insieme l’obiettivo di realizzare i macchinari più efficienti nel processo di riempimento sterile dei vaccini contro il Covid.

Nessun membro dell’azienda, a nessun livello, ha rinunciato alla sfida. Nessuno si è lamentato dei ritmi di lavoro stringenti, o ha manifestato ripensamenti e dubbi. Steriline ha agito come una grande gruppo coeso, in comunione di intenti, con l’ambizioso obiettivo di progettare e produrre macchinari che oggi consentono di riempire fino a 2 milioni di flaconi al giorno in ambiente sterile, favorendo il raggiungimento di una nuova frontiera nell’ambito della campagna vaccinale anti-Covid.

Per approfondimenti su Steriline…

Steriline è indubbiamente un nome consolidato su scala internazionale nel settore dei dispositivi per la lavorazione asettica di medicinali: un’economia industriale in costante evoluzione, il cui successo è profondamente influenzato anche dal livello di investimenti in innovazione tecnologica.

L’azienda comasca si contraddistingue per la vasta gamma di linee personalizzate – standard e robotizzate – per il riempimento dei farmaci, inclusi, ovviamente, i vaccini contro il Covid 19. Una vision, quella di Steriline, che annovera tra i propri pilastri la formazione tecnica specialistica, la ricerca e sviluppo, e solidi principi di sostenibilità in tutti i processi aziendali, dalla produzione fino alla fornitura ai clienti delle proprie linee di produzione.

Informazioni di contatto
Steriline S.r.l.
Via Tentorio, 30/31 – 22100 Como Italia
Tel. +39 031 592064
P.IVA: IT 01900170133
Email info@steriline.it
Website www.steriline.it
LinkedIn https://it.linkedin.com/company/steriline-srl

Contents.media
Ultima ora