×

Strage di Ardea, i risultati dell’autopsia: il killer si è sparato con un colpo alla tempia

Sono stati resi noti i primi risultati dell'autopsia sul corpo di Andrea Pignani: l'uomo si era sparato con un colpo alla tempia.

Strage Ardea autopsia

A meno di una settimana dalla strage di Ardea, sono stati resi noti i risultati dell’autopsia sul corpo di Andrea Pignani, il 34enne che ha ucciso i due fratellini David e Daniel e il 74enne Salvatore Ranieri. Secondo le prime informazioni sull’autopsia l’uomo si è sparato con un colpo alla tempia.

Strage Ardea autopsia, quando arriverà l’esito completo

Stando a quanto scrive il Messaggero, mancherebbero ancora diversi dettagli riguardanti l’autopsia del corpo del 34enne Andrea Pignani. Sul corpo dell’uomo, i cui primi dati rivelano che si sarebbe sparato un colpo alla tempia, sarebbero stati effettuati anche gli esami tossicologici. Per avere un quadro completo dell’autopsia dell’uomo sarà necessario aspettare 60 giorni.

Strage Ardea autopsia, sabato il funerale dei due fratellini

Nel frattempo è stata resa nota la data del funerale dei due fratellini Daniel e David Fusinato, le cui esequie si celebreranno sabato 19 giugno. Attraverso il loro legale i genitori dei due piccoli hanno chiesto alla stampa che venga rispettato il loro dolore per la perdita dei figli e che la loro presenza sia “marginale, discreta e rispettosa”.

I due piccoli stando a quanto appreso sono stati uccisi con un colpo di pistola a testa.

Nell’autopsia sarebbe emerso che il più piccolo di soli cinque anni sarebbe stato colpito alla gola, mentre il più grande sarebbe stato colpito al petto. Per ciò che riguarda la terza persona rimasta uccisa ovvero il pensionato di 74 anni, l’uccisione sarebbe avvenuta con un colpo alla nuca.

Strage Ardea autopsia, proseguono le indagini

Intanto gli investigatori secondo quanto scrive Rai News starebbero ancora proseguendo con le indagini.

Su delega della procura, gli investigatori sarebbero all’opera al fine di ricercare nuovi elementi che permetterebbero ricostruire quale fosse la personalità del Killer 34enne. Nel frattempo sarebbero stati messi sotto sequestro il PC e il Cellulare di Pignani.

Contents.media
Ultima ora