Striscia la Notizia e il servizio di Militello: la fine del canna-gate?
Striscia e il servizio di Militello: la fine del canna-gate?
Gossip e TV

Striscia e il servizio di Militello: la fine del canna-gate?

canna-gate

Cristiano Militello, nella puntata di Striscia del 14 Marzo, mostra la prova schiacciante che potrebbe porre fine al canna-gate.

Striscia la Notizia, per la puntata del 14 marzo, promette “la fine del canna-gate“: Cristiano Militello, infatti, sottopone al Var l’audio in cui Eva Henger accusa Francesco Monte di aver portato droga al reality.

Data la pesantezza delle accuse, se le prove portate dovessero dimostrarsi schiaccianti e dovessero avere un’ampia risonanza nel pubblico, per il reality della Marcuzzi le cose potrebbero mettersi male.

Le frasi di Monte

Le frasi incriminate di Francesco Monte erano, nel corso della famosa diretta andata in onda il 29 gennaio, difficilmente distinguibili. Numerosi erano infatti i rumori di fondo, comprensivi del chiacchiericcio presente in studio e delle voci degli altri naufraghi. Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che le frasi in questione erano state pronunciate in risposta alle accuse di Eva Henger, che sosteneva che Francesco Monte avesse portato con sé della droga sull’isola.

Striscia la Notizia è riuscita a isolare la risposta di Monte, fatto che potrebbe dimostrarsi piuttosto scomodo per il reality show, specie se il fatto, come prevedibile, dovesse avere un ampio risonanza nel pubblico del popolare programma Mediaset.

Dall’ascolto dell’audio in questione, infatti, si evincono chiaramente le parole di Monte, il quale sostiene, appunto, di aver fumato prima dell’arrivo sull’isola. Non solo: dallo stesso audio, è possibile capire (stando alle già citate parole di Monte) che anche altri concorrenti avessero fumato assime a Monte stesso.

La domanda di Stefano De Martino

Non stupisce, in base a quanto appena scritto, che alla domanda di Stefano De Martino che chiede come mai nessuno si fosse lamentato dell’odore (lo stesso odore di cui, lo ricordiamo, si è lamentata apertamente la Henger), Monte avesse risposto “Perché l’hanno fatto in tanti”. Secondo Monte, in sostanza, il motivo per cui nessuno degli altri concorrenti si fosse lamentato insieme alla Henger è che buona parte dei concorrenti stessi avesse, appunto, consumato droga insieme a lui. Stando così le cose, continua Monte, è normale che nessuno si sia lamentato.

I tentativi di difesa del reality

Come forse saprete, il primo tentativo di difesa riguardo alla questione canna-gate era stato quello di sostenere che, in fin dei conti, gli unici fatti che importassero fossero quelli accaduti a sbarco già avvenuto.

Erano tuttavia emerse svariate contestazioni. Queste sostenevano che sia il regolamento che i contratti stabilivano che l’inizio della gara fosse da far corrispondere all’arrivo in Honduras. La strategia di difesa, da quel punto in poi, è dunque cambiata: Monte è infatti stato richiamato in Italia ed isolato, e sono seguiti numerosi tentativi di insabbiamento.

Le dichiarazioni di Chiara Nasti

Ricordiamo, riguardo alla questione canna-gate, che solo di pochi giorni fa sono le dichiarazioni di Chiara Nasti: “Io non ho visto qualcuno portare l’erba, ma sentivo l’odore. A questo punto è meglio dire la verità. Sentivo l’odore. Su questo non ci piove, perché si è capito che hanno fumato, ma non so i particolari. Sapevo perché c’erano altre persone che si lamentavano e, sentendo la puzza, ho fatto uno più uno”

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche