×

Svetlana Gomboeva sviene durante la gara di tiro con l’arco: paura alle Olimpiadi

Svetlana Gomboeva sviene durante la gara di tiro con l’arco: paura alle Olimpiadi per un incidente innescato da un forte colpo di calore

Un frame del malore della Gomboeva

Paura alle Olimpiadi di Tokyo, dove l’atleta russa Svetlana Gomboeva sviene durante la gara di tiro con l’arco. A fare il brutto scherzo alla rappresentante di punta del tiro con l’arco di Mosca pare sia stato un fortissimo colpo di calore.

L’incidente si è verificato nel bel mezzo del turno di qualificazione in cui la Gomboeva era impegnata. E le immagini che hanno fatto il giro del mondo parlano chiaro: ad un certo punto ed in maniera repentina e preoccupante la 23enne Svetlana è svenuta

Svetlana Gomboeva sviene alle Olimpiadi: attimi di paura fra i presenti

Fra i presenti, i direttori di gara, gli operatori e i telespettatori catodici o in streamig, dato che a Tokyo 2020 il pubblico in presenza è bandito per per misure anticovid, è salito il timore che all’atleta potesse essere capitato qualcosa di più serio.

Immediatamente Svetlana Gomboeva è stata soccorsa dal personale medico, che ha portato del ghiaccio da posizionare dietro al collo e in corrispondenza di polsi e caviglie della russa, cioè in corrispondenza dei grandi dotti arteriosi

Olimpiadi, Svetlana Gomboeva sviene e i medici italiani sono fra i primi ad accorrere

E secondo i media che hanno ripreso la notizia fra i primi ad accorrere in soccorso alla Gomboeva sono stati i medici dello staff italiano, poi degli Usa e del Regno Unito.

Dopo il primo soccorso la 23enne è stata condotta via dal campo di gara, anche in virtù di un caldo tremendo che all’atleta avrebbe probabilmente dato il colpo di grazia, come ammesso da lei stessa una volta ripresasi: “A Vladivostok, dove ci siamo allenati prima, il tempo era simile”. Adesso alla Gomboeva è stato consigliero di stare al fresco e di riposarsi, e la compagna di squadra Petrova ha rivelato: “Con Sveta è già tutto normale”.

Svetlana Gomboeva sviene alle Olimpiadi: “Ora però sto bene”

E ancora: “I medici l’hanno visitata e le hanno dato da bere dell’acqua. Hanno detto che era un normale colpo di sole, aveva bisogno di tornare a casa e dormire. L’avevano già rilasciata. Sveta è con noi, si sente bene. Quindi sarà nei ranghi per la competizione a squadre”. I commenti della diretta interessata sono stati affidati all’agenzia Tass: “Va tutto bene. Ho un terribile mal di testa ma in generale sto bene. Sono pronta per continuare a gareggiare, va tutto bene”.

Contents.media
Ultima ora