> > Tentato suicidio a Napoli: 20enne sospesa su un cornicione minaccia di buttarsi

Tentato suicidio a Napoli: 20enne sospesa su un cornicione minaccia di buttarsi

Ragazza che piange

Ha tentato il suicidio ma è stata salvato da un maresciallo donna dei carabinieri. Il tutto è avvenuto nella notte a Napoli.

Una ragazza di 20 anni ha tentato il suicidio a Napoli ma è stata eroicamente e con parole dolci e di conforto salvata da un maresciallo dei carabinieri.

Mancavano pochissimi millimetri e la ragazza sarebbe caduta.

Tentato suicidio a Napoli: 20enne sospesa su un cornicione minaccia di buttarsi

L’episodio è avvenuto nella notte tra il 4 e il 5 dicembre 2022, in via Nuova San Rocco a Napoli. Una 20enne era su un cornicione all’altezza di 30 metri dalla strada. Urlava disperata e piangeve e tra i tanti passanti distratti o che hanno volontariamente non prestato soccorso, alcuni si sono fermati per provare a fermare la ragazza e chiamare i soccorsi.

La giovane non voleva essere aiutata e ogni volta che qualcuno si avvicinava minacciava di buttarsi.

Il salvataggio grazie ad un maresciallo dei carabinieri

Sul posto sono arrivate subito le forze dell’ordine e un maresciallo donna dei carabinieri, forse spinta da un istinto materno o fraterno le ha parlato con calma e dolcezza facendole capire che andava tutto bene e non era necessario suicidarsi. Lentamente il maresciallo ha raggiunto la ragazza e senza che questa se ne accorgesse l’ha afferrata e allontanata dalla morte.

Adesso la 15enne sta bene fisicamente ma dovrà affrontare i mali interiori che la tormentano.