×

Terza dose vaccino Covid, quali Paesi hanno deciso di somministrarla?

Quali sono i paesi che hanno già iniziato a somministrare la terza dose di vaccino e quali quelli che si accingono a farlo?

Terza dose: in quali paesi

L’ECDC ha dichiarato che non è urgente somministrare la terza dose a individui completamente vaccinati nella popolazione generale, mentre ha raccomandato di prendere in considerazione richiami aggiuntivi per le persone con un sistema immunitario gravemente indebolito: a tal proposito sono diversi i paesi che hanno già deciso di offrire una nuova dose di siero alle persone che hanno un sistema immunitario debole.

Terza dose: in quali paesi: Unione Europea e USA

Mentre negli USA, dal 20 settembre, chi ha ricevuto la seconda dose almeno otto mesi prima potrà ricevere il richiamo, l’Unione Europea non si è ancora espressa tramite il suo ente regolatore sulla terza dose né su quali età la necessitino. Tuttavia alcuni dei 27 paesi membri hanno già stabilito quando inizieranno a somministrarla e l’Ungheria è già partita.

Terza dose: in quali paesi: l’Italia 

L’Italia non ha ancora definito la campagna per le dosi di richiamo ma potrebbe farlo a breve. Il ministro della Salute Speranza ha infatti reso noto che la terza dose si farà per gli immunodepressi, per i trapiantati e probabilmente per gli over 80.

Terza dose: in quali paesi: gli stati UE 

Questo il calendario dei principali paesi europei che hanno già deciso quando far partire il richiamo agguntivo: 

  • Austria: si partirà dal 17 ottobre e il vaccino sarà somministrato da sei a nove mesi dopo il primo ciclo di immunizzazione agli ospiti delle case di cura, agli over 65, alle persone fragili e a coloro che ricevuto un vaccino Johnson & Johnson o AstraZeneca come prima dose.

    Tutti gli altri potranno fare la terza dose da nove a dodici mesi dopo la loro ultima dose. 

  • Francia: l’Haute Autorité de Santé (HAS) ha raccomandato la somministrazione di una terza dose di vaccino, già da settembre, a tutti coloro che hanno superato i 65 anni e agli immunodepressi a sei mesi di distanza dalla seconda. Anche le persone vaccinate con Johnson & Johnson riceveranno una dose di Pfizer o Moderna almeno quattro settimane dopo la prima somministrazione.
  • Germania: si inizierà da settembre con anziani e persone a rischio ma anche con chi ha ricevuto due dosi di Astrazeneca o la singola di Johnson&Johnson. 
  • Gran Bretagna: anche qui sarà somministrata la terza dose di vaccino ai deboli e agli anziani da settembre.
  • Repubblica Ceca: il richiamo sarà offerto a partire dal 20 settembre a qualsiasi persona precedentemente vaccinata;
  • Ungheria: si tratta dell’unico paese europeo che ha già iniziato a somministrare le terze dose a chiunque lo desideri, a patto che avvengano almeno quattro mesi dopola seconda. 
Contents.media
Ultima ora