Troupe di Striscia aggredita e rapinata a Bologna: fermati i tre aggressori
Troupe di Striscia aggredita e rapinata a Bologna: fermati i tre aggressori
Cronaca

Troupe di Striscia aggredita e rapinata a Bologna: fermati i tre aggressori

Martedì scorso una troupe di Striscia la Notizia è stata aggredita nel Parco della Montagnola, a Bologna. La troupe stava denunciando spaccio di droga

Lo scorso martedì una troupe di Striscia la Notizia è stata aggredita nei pressi del Parco della Montagnola, a Bologna. Si tratta di una zona della città nota per lo spaccio di droga. Per questo motivo la troupe di Striscia, con Vittorio Brumotti, si trovava in quel parco. Fingendosi potenziali clienti, infatti, cercavano di filmare l’acquisto di alcune dosi.

Troupe di Striscia aggredita

Una troupe di Striscia la Notizia è stata aggredita e rapinata nel parco della Montagnola di Bologna, durante la realizzazione di un servizio sullo spaccio di droga nella zona. L’inviato Vittorio Brumotti, con due cameraman, aveva filmato alcune cessioni di stupefacente, a quanto pare fingendosi un potenziale cliente.

Quando il cronista si è svelato, estraendo un megafono per denunciare l’accaduto, è stato affrontato da una decina di stranieri, che gli hanno sottratto le telecamere. Dopo l’aggressione gli stranieri sono riusciti ad allontanarsi facendo perdere le tracce. Poco dopo sono intervenuti i carabinieri, chiamati dallo stesso inviato di Striscia la Notizia, che hanno avviato le indagini.

troupe di striscia

Dopo l’aggressione, i carabinieri hanno organizzato una retata nel parco della Montagnola.

L’operazione, terminata all’alba, ha portato all’arresto per spaccio di cinque africani tra i 17 e i 32 anni, disoccupati, senza fissa dimora e con precedenti di polizia e al sequestro di 119 grammi di marijuana. Durante il blitz altre quattro persone sono state segnalate alla prefettura per uso di stupefacenti. Su disposizione della Procura, uno degli africani è stato rimesso in libertà, mentre gli altri quattro sono in camera di sicurezza, in attesa della convalida.

I tre aggressori

I militari hanno fermato e identificato due gambiani, uno dei quali minorenne. Potrebbero non essere direttamente coinvolti con quanto successo, ma su di loro sono in corso verifiche. Ieri sera intanto anche un italiano sarebbe stato rapinato, una persona che si era intromessa tra gli stranieri e gli operatori di Striscia.

Proprio in qieste ore è stato individuato e fermato il terzo componente della banda. Si tratterebbe di un ragazzo marocchino di 28 anni senza fissa dimora con precedenti per droga e rapina.

Problema di spaccio a Bologna

Nel Parco della Montagnola di Bologna da tempo è presente il problema legato allo spaccio di droga. Ultimamente, più che in passato, questo vede il coinvolgimento di persone provenienti da stati centrafricani, tutti senza fissa dimora e, per la maggior parte, minorenni.

Intanto c’è chi fa del fatto un elemento di campagna elettorale. Salvini, dal suo profilo Facebook, esclama: Dieci immigrati (spacciatori?) aggrediscono in un parco della rossa Bologna una troupe di ‘Striscia la notizia’ (a cui va la mia solidarietà). Non vedo l’ora, una volta al governo, di dare una bella ripulita a tutta l’Italia”.

Poco importa se gli aggressori erano, in realtà, tre e non dieci. Ma il buon Matteo insegna che in questi casi “melius abundare quam deficere”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora