×

Vaccini Covid in Alto Adige prenotazioni: a partire dal 20 maggio aperte le prenotazioni per tutti gli over 18

Da giovedì 20 maggio l'Alto Adige apre le vaccinazioni dai 18 anni. Saranno organizzate anche "serate vax" con Astrazeneca in provincia di Bolzano.

vaccini Covid Alto Adige

Da giovedì 20 maggio aprono le prenotazioni per i vaccini Covid in Alto Adige a partire dai 18 anni.

Vaccini Covid, Alto Adige apre prenotazioni agli over 18

Con l’arrivo delle dosi e la maggiore disponiblità dei vaccini anti-Covid, la campagna vaccinale in Italia procede più rapidamente.

La Lombardia è in testa alla classifica delle somministrazioni e punta a velocizzare ulteriormente la campagna. Più di 250mila dosi somministrate in Alto Adige, che da giovedì 20 maggio apre le prenotazioni a tutte le fasce di età, partendo dai 18 anni.

Tra le iniziative, ci sono le “serate vax” con Astrazeneca in tutta la provincia di Bolzano.

Florian Zerzer, direttore dell’Azienda sanitaria, ha commentato: “Si tratta di un progetto che in caso di successo potrà essere replicato”. Le vaccinazioni serali serviranno ad agevolare le persone che “lavorano di giorno e non si possono liberare”.

Vaccini Covid in Alto Adige: l’organizzazione

Da giovedì a sabato sono previsti “Open Vax Day&Night” a Bolzano, Vipiteno, Lana, Bressanone, Silandro e Brunico. Le prenotazioni per 4.800 appuntamenti partono a mezzanotte di martedì 18 maggio.

Intanto in provincia di Bolzano i cittadini che si sono sottoposti a tampone, sono stati vaccinati o sono guariti possono servirsi di un’app che lo attesti e consumare il pasto al chiuso. Il governatore Arno Kompatscher dichiara: “Si tratta di uno strumento valido, che infatti viene preparato anche a livello nazionale ed europeo”. Il Corona-Pass altoatesino resterà in vigore per matrimoni, feste ed eventi con somministrazione di cibo.

Vaccini Covid in Alto Adige: l’uso del Green Pass

Il governatore, inoltre, si è detto favorevole all’ipotesi di consentire l’accesso al Green Pass anche con una sola dose di vaccino somministrata.

In particolare, ha commentato: “Questo ci aiuterà a convincere la gente per il vaccino AstraZeneca, ma sarà anche un vantaggio per un territorio come il nostro con un elevato numero di persone che hanno già ricevuto una dose. Sarà anche interessante per i turisti stranieri”.

L’account Twitter della Provincia di Bolzano ha riportato le parole del governatore Kompatscher: “La crescente copertura vaccinale e la migliorata situazione epidemiologica rendono possibile l’allentamento anche in AltoAdige di alcune delle misure restrittive”.

Contents.media
Ultima ora