×

Variante Delta, le vacanze al mare sono sicure? Tutti i rischi di contagio in spiaggia

Le vacanze al mare sono sicure ora che la variante Delta si sta diffondendo? Quali sono i rischi in spiaggia? Le risposte ad importanti domande.

Mare

Le vacanze al mare sono sicure ora che la variante Delta si sta diffondendo? Quali sono i rischi in spiaggia? Sono tante le domande che si stanno facendo molte persone durante la seconda estate con il Covid.

Variante Delta: il rischio contagio all’aperto

Il contagio da Sars-CoV-2 all’aperto è quasi nullo. Si parla di un solo caso su mille, riconducibile alla trasmissione in spazi aperti. Per quanto riguarda i luoghi chiusi, poco ventilati, il pericolo aumenta notevolmente. Nonostante questo i contagi possono verificarsi anche all’aperto, ma molto dipende da distanze, tempo di permanenza e dal numero di persone presenti. Questo è il motivo per cui in caso di assembramenti bisogna indossare la mascherina ed evitare la folla.

Uno studio pubblicato sul Corriere ha svelato che i droplets, ovvero le goccioline emesse quando si parla e si respira, all’aperto cadono fino a 50 centimetri di distanza mentre l’aerosol, ovvero le goccioline più piccole, si perdono entro un metro e mezzo. Questo significa che all’aperto si rischia il contagio se una persona infetta parla per almeno 15 minuti ad un metro e mezzo di distanza.

Variante Delta: il rischio in spiaggia

Al mare c’è un aiuto importante, ovvero quello dei raggi ultravioletti, che aiutano ad annientare il virus in pochi secondi. Anche il vento è di grande aiuto per far disperdere il virus. Quando le persone vanno al mare passano molto tempo distesi a prendere il sole. In questo caso anche se il vicino di ombrellone è a 30 centimetri di distanza, il rischio contagio è davvero molto basso se nessuno parla. Se le due persone si mettono a chiacchierare, a meno che non rispettino il metro e mezzo di distanza, le cose possono essere ben diverse.

Il contagio, a distanza inferiore, sale del 10%. Mentre le persone nuotano al mare o in piscina il rischio è praticamente nullo in quanto la carica virale della variante Delta si disperde grazie al vento e al sole. Andare in una cabina appena frequentata da un’altra persona non espone a particolari rischi se si fa arieggiare prima di entrare. Anche l’attività fisica in spiaggia prevede un basso contagio.

Variante Delta: rischio nei bar e nei ristoranti

Al bancone del bar, dove si scambiano poche parole in pochi secondi, il rischio è trascurabile, ma sale se la conversazione continua a meno di 80 cm di distanza per più di 1 minuto. La stessa cosa vale al ristorante all’aperto, tutto si basa su distanza e tempo di esposizione. Se si parla per più di 15 minuti a distanza di un metro il rischio arriva al 10%, con una distanza di più di un metro e mezzo arriva sotto lo 0,1%. Andare al cinema all’aperto o ad uno spettacolo non comporta un rischio altissimo, soprattutto se non si parla e viene mantenuta la distanza. Il contagio è molto alto in discoteca.

Contents.media
Ultima ora