×

Ventiquattrenne inglese picchiato e sepolto vivo dall’amico

Darren Borren è sopravvissuto due settimane dopo esser stato picchiato e sepolto vivo. L'amico Spottiswood è stato condannato all'ergastolo.

sepolto vivo
sepolto vivo

Il ventiquattrenne Darren Bonner, residente nella regione del Newcastle in Inghilterra del Nord, è morto dopo due settimane in ospedale. Il suo corpo era stato trovato sotterrato e in fin di vita a causa di un pestaggio molto violento. Gli inquirenti hanno confermato che l’artefice del delitto è stato da Richard Spottiswood, amico e datore di lavoro del ragazzo, con la complicità della compagna Lucy Burn. Sono ancora in corso le indagini sul movente del brutale omicidio.

Ragazzo inglese picchiato e sepolto vivo

Darren Borren stava lavorando da qualche tempo in qualità di operaio nell’azienda agricola di proprietà di Richard Spottiswood, che si trova nel sobborgo di South Tyneside, in una regione settentrionale dell’Inghilterra: il New Castle. L’impegno di Borren nell’azienda agricola, che coltiva principalmente cannabis legale, rappresentava per lui la via d’uscita da un passato turbolento, fatto di abuso di droghe e alcool.

Nessuno immaginava che, proprio ora che Darren Borren stava ritrovando un equilibrio stabile, avrebbe tragicamente trovato la sua fine.

Poche ore prima che si consumasse il tragico episodio Darren Bonner, Lucy Burn e Richard Spottiswood hanno fatto un selfie insieme, in cui appaiono sorridenti e tranquilli. Quella stessa sera, non è chiaro ancora come e perché, Richard Spottiswood ha aggredito Darren Bonner con una spranga, colpendolo ripetutamente fino a fargli perdere i sensi e a farlo sembrare deceduto. Secondo le ricostruzioni della polizia Spottiswood avrebbe poi trasportato il corpo dell’amico e collega fuori dalla casa e l’avrebbe sotterrato in una buca poco profonda. Richard Spottiswood non si è però reso conto che Darren Borren era ancora vivo.

La denuncia, il processo e le condanne

La scena della sepoltura è stata vista da un passante, che ha immediatamente dato l’allarme.

All’arrivo dei soccorsi Darren Borren era ancora vivo, ed è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, dove è sopravvissuto per due settimane. I medici non sono riusciti a spiegarsi come un ragazzo di così esile corporatura sia riuscito a sopravvivere a un pestaggio tanto violento. Due settimane dopo il ricovero il ragazzo è purtroppo deceduto.

Il processo ha avuto durata breve: Richard Spottiswood è stato condannato all’ergastolo per omicidio e la compagna Lucy Burn, che ha cercato di coprire le colpe di Spottiswood, è stata condannata a 30 mesi di reclusione. Nonostante i colpevoli dell’efferato omicidio siano chiari, le indagini non sono riuscite a fare luce sul motivo che ha spinto Spottiswood a tanta violenza.

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Marta Lodola

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche