> > Volotea: aereo Orio-Lampedusa parte con 31 ore di ritardo

Volotea: aereo Orio-Lampedusa parte con 31 ore di ritardo

aereo

Un aereo della Volotea ha subito un guasto. Quasi tutti i passeggeri sono riusciti a partire dall'aeroporto di Bergamo solo dopo 31 ore di attesa.

Vera e propria odissea per 190 passeggeri che dovevano partire dall’aeroporto di Bergamo Orio al Serio con destinazione Lampedusa.

Un aereo della compagnia spagnola Volotea ha infatti avuto un problema tecnico che ne ha impedito il decollo. Solo dopo 31 ore di attesa, e diverse crisi di nervi, i passeggeri sono stati fatti salire a bordo di un altro velivolo. Non tutti però, perché 14 di loro dovranno attendere altri due giorni per riuscire a partire.

Aereo fa ritardo di 31 ore

Brutta disavventura per 190 passeggeri che avevano prenotato un volo con la compagnia spagnola Volotea.

Il volo V7 1712, con partenza dall’aeroporto Orio al Serio diretto a Lampedusa ha infatti subito 31 ore di ritardo. Non solo. Alcuni passeggeri sono stati comunque costretti a rinunciare o a posticipare la partenza. L’odissea è iniziata alle ore 10:40 di domenica 1 luglio 2018, orario di partenza previsto del volo. La compagnia aerea comunica però che il Boeing 320 ha subito un guasto e che quindi non potrà decollare.

I passeggeri auspicano in una risoluzione rapida dell’inconveniente, ma in breve tempo capiscono che dovranno munirsi di tutta la pazienza necessaria. La situazione infatti si sblocca solo alle ore 17:40 del giorno dopo, quando Volotea comunica di aver finalmente trovato in sostituzione un Boeing 319, che però è più piccolo e meno capiente dell’aereo previsto per quel viaggio.

Venti passeggeri, stremati, hanno a quel punto deciso volontariamente di rinunciare al biglietto, che ovviamente gli è stato rimborsato.

Il Boeing 319 però può ospitare al massimo 156 persone. La compagnia aerea quindi è stata costretta ad estrarre a sorte gli sfortunati 14 passeggeri che non sarebbero potuti salire nemmeno su quell’aereo. A queste persone è stato prenotato un altro biglietto, ma il primo volo disponibile per Lampedusa è solo quello in programma giovedì 5 luglio.

Volotea: problema tecnico

Una volta riprogrammato il volo, dopo 31 ore di ritardo, la compagnia aerea spagnola Volotea ha spiegato: “L’aeromobile che avrebbe dovuto operare il volo ha avuto un problema tecnico che ha richiesto un’ispezione”.

Questo perché, ci tiene ad assicurare il vettore, “Volotea ritiene prioritaria la sicurezza dei suoi passeggeri”. “Secondo le procedure di sicurezza più elevate certificate da IOSA (IATA Operational Safety Audit), questo tipo di situazione richiede l’avvio di un’ispezione di manutenzione” spiega quindi.

Si precisa quindi: “Per operare questo volo, Volotea ha attivato un aereo A319 di back-up dalla sua base di Verona al fine di assistere i passeggeri coinvolti. Tutti i passeggeri sono stati assistiti e riprotetti su questo nuovo volo o sui primi voli alternativi disponibili operati da altre compagnie aeree”.

Proteste in aeroporto

In aeroporto però non sono mancati momenti di tensione. Anche se nella notte la compagnia aerea spagnola Volotea ha trasportato i passeggeri in un hotel a Linate per riposarsi, diverse persone hanno protestato animatamente nell’attesa che il problema venisse superato. Su internet circolano infatti diversi video girati all’interno dell’aeroporto di Bergamo Orio al Serio dove si vedono anche alcuni passeggeri sull’orlo di una crisi di nervi.