Il 6 Maggio prossimo i cittadini genovesi saranno chiamati alle urne per le elezioni amministrative 2012  e,  mai come in questa occasione,  il risultato è particolarmente incerto

.

L'articolo prosegue dopo il video

La situazione generale del Paese, che come tutti sanno non è delle più floride, ha accentuato, in generale,  un distacco dalla politica e questo si ripercuote, ovviamente, anche nella scarsa fiducia che la popolazione ripone nelle Istituzioni e nell’esercizio del voto.

Tutti gli schieramenti politici fanno a gara nell’attribuire agli avversari, le responsabilità di questo periodo di stagnazione, e tutti si propongono come l’unico rimedio per superare la crisi attuale, creando  inevitabilmente, un ulteriore scetticismo tra i cittadini che, ormai, non sanno più a chi affidare il proprio futuro.

A Genova i candidati alla prossima poltrona di Sindaco sono ben nove: alcuni dei quali sostenuti dai maggiori partiti, altri invece, sono  portavoce di liste civiche o schieramenti minori.

Naturalmente in questi giorni che anticipano la data fatidica del 6 maggio, i sondaggi si sprecano.

Comunque vada, il futuro Sindaco dovrà prendere decisioni fondamentali e forse, in alcuni casi, impopolari, ma necessarie e doverose, per dare finalmente una svolta positiva alla vita del Capoluogo ligure e, parallelamente anche alla Regione Liguria.