Al Bano decide: “Via dai social, c’è troppo odio per me”

Gossip e TV

Al Bano decide: “Via dai social, c’è troppo odio per me”

Al Bano

Al Bano ha deciso di abbandonare i suoi social a causa dell'odio dimostrato da alcuni suoi follower nei suoi confronti e in quelli della moglie.

Il cantante pugliese Al Bano ha deciso di dire basta all’odio mostrato da tempo dai suoi seguaci sui vari social e ha deciso di chiudere ogni canale diretto con i suoi fan.

Così il giorno 6 agosto ha lasciato per sempre le sue pagine personali su Facebook, Instagram e Twitter.

Le foto di Al bano e Loredana: la goccia che ha fatto traboccare il vaso

Tutto ciò è avvenuto quando, dopo la pubblicazione di due foto che ritraevano Al Bano e la sua compagna Lecciso al mare, gli utenti dei vari social network hanno iniziato ad inveire contro la donna del cantante. Molti erano coloro che la criticavano e altri ancora l’accusavano di aver modificato la foto, o che addirittura quest’ultima fosse un fotomontaggio. A tutte queste insinuazioni Al Bano aveva risposto con un post su Facebook, dove aveva scritto:”Mi sento in dovere di evidenziare, per amore di giustizia e per rispetto dei diritti altrui, che il selfie pubblicato da Loredana Lecciso (ritraente me e Loredana) non sia affatto un fotomontaggio bensì uno scatto in un momento di semplice ed ordinaria vita familiare”. Ma quest’ultimo non era bastato a mettere fine ai commenti pieni d’odio di alcuni follower del cantante.

La decisione di Al Bano e il post che mette fine all’esperienza sui social

A questo punto l’artista ha scelto di porre fine a ciò che lui considera come l’ennesimo “dolore” della sua vita, scrivendo su un foglio di carta, “alla vecchia maniera”, le motivazioni per cui ha deciso di lasciare per sempre i social e in seguito postando la foto su Facebook.

Ecco ciò che vi si trova scritto:”Carissimi Amici e ‘Nemici Heaters‘, ho deciso di prendere una giusta pausa di riflessione chiudendo i miei profili Facebook, Instagram e Twitter.

I motivi sono evidenziati dalle assurde ed inaccettabili reazioni quotidiane piene di odio, rozzezza e violenza nei miei confronti e dei miei cari.

L’architetto Elena Spiga, persona a me cara da quasi 40 anni, ha seguito con amore, dignità e verità il mio profilo e in tutti questi anni tutto ciò che ha scritto è frutto della mia voglia di verità. Metterla in croce come hanno fatto i “nemici heaters” è una ingiustizia che sgomenta la mia mente e la mia esperienza di vita. La vostra è una “Democrazia” senza quelle basi di umanità e signorilità a cui attingere quotidianamente. Lo scrittore William Butler Yets ha scritto: Non previsto, per mancanza di coraggio intellettuale, che il mondo divenisse sempre più feroce. I migliori hanno perso la Fede, mentre i Peggiori ardono di passione rabbiosa!!!”

E conclude: “Dopo un infarto, una ischemia un’edema alle corde vocali, già sconfitto ci mancava solo questa guerra inutile, disgustosa e vergognosa! Peccato ma da lassù il Buon Dio guarda e Provvede con i Suoi tempi! Buone vacanza a tutti e rilassatevi se ce la fate!”

Così, per il momento, si conclude l’esperienza social di uno dei più grandi artisti del panorama internazionale italiano.

Ma Al Bano non è né il primo e né l’ultimo a prendere questa decisione: precedentemente lo hanno già fatto Justin Bieber e Fiorello.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche