Berlusconi vende metà Milan a Mr bee, si chiude un’era COMMENTA  

Berlusconi vende metà Milan a Mr bee, si chiude un’era COMMENTA  

E’ praticamente fatta per la cessione della metà dell’AC Milan, di proprietà di Silvio Berlusconi, ai cinesi capitanati da Mr Bee. L’obiettivo è quello di sanare il bilancio e dare un nome nuovo ad una società che da tempo non ha più mostrato la grinta di un tempo. Il Milan è reduce da una serie di stagioni molto al di sotto delle aspettative, anche a causa di campagne acquisti certamente non all’altezza dovute ai debiti, che si spera il nuovo gruppo societario composto da Berlusconi e Mr Bee possano appianare senza grosse fatiche.

Leggi anche: Il Milan batte la Lazio con un gol per tempo e vola al secondo posto

Stando alle ultime indiscrezioni, Berlusconi avrebbe venduto una quota compresa tra il 45 ed il 49% del Milan: si tratta quindi di una quota di minoranza che permette a Berlusconi, padre e figlia, di rimanere ben saldi al comando dell’AC Milan,  anche se Mr Bee aveva proposto a Berlusconi l’acquisto del pacchetto di maggioranza, ricevendosi un secco no da parte dell’ex presidente del consiglio italiano.

Leggi anche: Serie A: ecco tutte le probabili formazioni della terza giornata

Nel corso della giornata di Venerdì 5 Giugno 2015 i contatti tra Berlusconi e Mr bee sono andati avanti, e si è deciso, di comune accordo con Barbara Berlusconi e gli altri dirigenti di Fininvest, di cedere un pacchetto di minoranza dell’AC Milan.

Il Milan è valutato un miliardo di euro, per Sky sarebbe stato ceduto il 47% del Milan, dunque si tratterebbe di una spesa di circa 470 milioni di euro adoperata dal magnate cinese Mr Bee.

Leggi anche

Il presidente del Coni Giovanni Malagò
Sport

Calcio. Coni taglia contributi a Figc, -4,5 mln

Coni taglia contributi a Figc, -4,5 mln   Ammonta a 4,5 milioni di euro il taglio che il CONI ha deciso per contributi annuali alla Figc. Da 37,5 mln, si passa a 33 per l'anno 2017. E' quanto si é appreso al termine della riunione sui contributi che il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha tenuto oggi con i presidenti federali. Su 44 federazioni coinvolte, l'unica a presentare segno meno è proprio la Figc. Per altre 13 contributi invariati, mentre 30 ottengono un aumento. Tra queste, le più premiate sono quelle che hanno portato maggiori risultati a livello olimpico: nuoto, Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Berlusconi vende metà Milan a Mr bee, si chiude un’era | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*