Brexit, Nigel Farage lite in Parlamento

News

Brexit, Nigel Farage lite in Parlamento

farage
Farage

Nigel Farage fischiato al parlamento europeo. Dopo l’esito positivo del referendum sull’uscita dall’UE, il leader dell’UKIP è al centro di polemiche.

Farage, lite al parlamento europeo. L’europarlamentare, leader dell’UKIP (UK Indipendence Party, Partito per l’Indipendenza del Regno Unito), si era presentato alla sessione plenaria straordinaria del Parlamento Europeo per le discussioni del dopo-Brexit.

Farage, reduce dal successo del referendum per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, ha pronunciato un discorso aggressivo che gli è costato fischi e polemiche degli altri membri. «Curioso – ha affermato Farage – quando sono venuto qui 17 anni fa dicendo che volevo lanciare una campagna perché la Gran Bretagna lasciasse la UE mi avete riso tutti in faccia. Ora non ridete più, vero?»

Le parole del leader dell’UKIP non sono piaciute per niente al resto del Parlamento, in particolare a Juncker. Il presidente della Commissione UE ha denunciato il comportamento di Farage.

«A dire il vero – ha esclamato alla fine del suo intervento – devo dire di essere sorpreso di vederla qui, lei non era per la Brexit?». Guy Verhofstadt, ex primo ministro del Belgio e leader del gruppo liberale, ha accusato Farage di fare una «campagna nazista» e ha detto di essere grato di poter finalmente liberare l’UE dal dover pagare il suo stipendio, «il più grande spreco di bilancio da 17 anni».

Angela Merkel ha espresso il suo desiderio di vedere il Regno Unito prendere una decisione rapida sul far partire le procedure per l’uscita (il famoso Articolo 50 del trattato di Lisbona), e ha anche fatto sapere che si impegnerà per evitare che al Regno tocchi la presidenza UE di turno nel secondo semestre 2017.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche