Camilla Baresani: recensione libro “l’imperfezione dell’ amore” COMMENTA  

Camilla Baresani: recensione libro “l’imperfezione dell’ amore” COMMENTA  

L’imperfezione dell’amore è il terzo libro di Camilla Baresani, una scrittrice nata a Brescia che vive tra Milano e Roma ma che passa molto del suo tempo sulle rive del lago di Garda dove è impegnata nella carriera di scrittrice dal 2000, data di uscita del suo primo romanzo, Il plagio, pubblicato da Mondadori.

L’imperfezione dell’amore è un breve ma intenso racconto che tratta di una storia d’amore piena di passione tra una donna russa fortemente capitalista e un italiano affascinante.

I due si incontrano per caso nella hall di un hotel dove lei si era recata per una trattativa di lavoro in quanto venditrice di apparecchiature mediche.

Cosa spinge due sconosciuti l’uno nelle braccia dell’altro? E soprattutto cosa ve li trattiene?

Il libro tenta di dare una risposta a questa domanda.

L’amore di Galia e Stefano, questi sono i nomi dei due protagonisti, non è solo un amore pieno di passione ed erotismo, è un sentimento conflittuale dove prevale la paura delle reazioni dell’altro, la paura che l’altro sia diverso da noi, la paura di essere giudicati.

Chi sono Galia e Stefano?

Lei una quarantenne in carriera moscovita ex proletaria divenuta capitalista che si impegna negli affari e che vuole affermarsi nella vita.

Lui un trentottenne incline al divertimento che vive della rendita di una ricca famiglia avviata verso il fallimento.

Già nel titolo è racchiuso il messaggio dell’autrice e l’oggetto del racconto, la descrizione di un sentimento imperfetto e inspiegabile che nasce e si alimenta nella più totale diversità di opinioni, modi di essere e culture.

L'articolo prosegue subito dopo

Oltre agli sguardi, alle carezze, l’amore di Galia e Stefano è fatto di liti e conflitti. Due sono le possibilità che si profilano, ritirarsi in se stessi, nel proprio mondo dietro la propria identità così fortemente difesa, o abbandonarsi all’altro mostrando le proprie vulnerabilità e farsi accettare per come siamo. Il libro di Camilla Baresani, scritto con un linguaggio fluido e scorrevole è un’indagine su due psicologie distanti, sui sentimenti e sulle sue dinamiche e a questo fa da contorno la descrizione della Russia di oggi e dei tempi del comunismo.

 

Leggi anche

About Manuela Margilio 76 Articoli
Sono laureata in giurisprudenza e amo scrivere su questioni relative al diritto e fisco; mi piace leggere e mi dedico alle recensioni. Scrivere sul web è una delle mie passioni che mi consente di essere sempre aggiornata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*