Caserta, 9 dipendenti Asl arrestati: timbravano, poi a casa

News

Caserta, 9 dipendenti Asl arrestati: timbravano, poi a casa

caserta

Nuovo caso di “furbetti del cartellino” a Caserta, dove i Carabinieri hanno arrestato questa mattina nove dipendenti Asl.

Timbravano e poi andavano a casa. Dai primi sospetti si è passati ad un’indagine vera e propria, con tanto di telecamere nascoste a filmare tutto. Quando i Carabinieri hanno analizzato le immagini, non hanno avuto dubbi: alcuni dipendenti della Asl Distretto 13 di Maddaloni, Caserta, non andavano a lavorare. A quanto pare, si limitavano a timbrare il cartellino al mattino, poi se ne andavano per i fatti loro. In alcuni casi, i badge venivano timbrati anche per altri colleghi, che non passavano neppure dall’ufficio.

E’ quanto emergerebbe dalle indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Maddaloni che, nelle prime ore di questa mattina, hanno proceduto all’arresto di nove dipendenti dell’Asl, così come previsto dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, provincia di Caserta. Al contempo, altre sette persone sono state sospese dal servizio e, secondo quanto si è appreso, fra i coinvolti ci sarebbero anche cinque dirigenti dell’Azienda Sanitaria.

L’ipotesi di reato va dalla truffa ai danni di ente pubblico alle false certificazioni e attestazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche