Cat cafè, il bar a misura di gatto - Notizie.it

Cat cafè, il bar a misura di gatto

Animali

Cat cafè, il bar a misura di gatto

2-cat-cafe

La moda di aprire locali in cui gli amici a quattro zampe sono i protagonisti arriva dall’Oriente o meglio da Taiwan, ma è in Giappone che è scoppiata la mania. Qui si contano infatti quasi 100 Neko Cafè (neko significa “gatto” in giapponese), di cui trentanove solo nella città di Tokio. Il successo di questi locali è tale che è necessario prenotare con largo anticipo per non fare ore di coda all’ingresso.

Il motivo di tanto entusiasmo sembra essere il divieto, nei regolamenti condominiali giapponesi, di possedere animali domestici, per cui chi vuole godere della compagnia di un micio può venire qui. Una moda che è stata esportata anche in Europa: Vienna è la prima città ad averne avuto uno, seguita da Parigi e Budapest, mentre a Londra verrà aperto a breve. In Italia non manca chi ha seguito l’esempio nipponico e, da poco, ha aperto a Torino (MiaGola) il primo locale nostrano.

Nei cat cafè a fare da padrone sono appunto i gatti, liberi di muoversi ovunque grazie anche ad un “corredo” di accessori, come ciotole, giochini e divanetti, pensati proprio per loro e sparsi un po’ ovunque.

Ovviamente non mancano arredi e sedie per gli avventori umani, ma anche questi sono a misura di felini, che per esempio possono servirsi delle gambe dei tavoli per “farsi le unghie”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

accordo psoe catalogna
Esteri

Spagna, accordo trovato tra governo e Psoe per elezioni in Catalogna

20 ottobre 2017 di Virginia Villa

E’ stato raggiunto un accordo tra la Catalogna e il governo Psoe. Le elezioni locali si terranno a gennaio, nel frattempo Madrid acquisirà, in via temporanea, le competenze della Generalitat tramite l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione Spagnola.
Secondo quanto riferito da Tve questo è quanto è stata deciso e dichiarato dalla segretaria all’Uguaglianza dei socialisti, Carmen Calvo.