Catania, condannato per stalking un funzionario del Centro per l’Impiego di Misterbianco COMMENTA  

Catania, condannato per stalking un funzionario del Centro per l’Impiego di Misterbianco COMMENTA  

Il Tribunale di Catania ha condannato, con sentenza emessa in data 23 luglio 2015, un funzionario del Centro per l’Impiego di Misterbianco per le ripetute molestie nei confronti della ex compagna. L’uomo sarebbe stato l’autore di una serie di persecuzioni continuate nei confronti della donna, dopo la separazione, che si concretizzavano in ingiurie, diffamazioni e pubblicazioni di foto osè della donna sul proprio profilo Facebook.

L’uomo, dopo la separazione avvenuta nel 2011, avrebbe dapprima minacciato la donna attraverso l’invio di sms, poi avrebbe proseguito con minacce fisiche che si sono materializzate in una aggressione fisica verso il figlio della donna. La magistratura lo ha condannato a due anni e tre mesi di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale a beneficio delle persone offese e al pagamento relativo alle spese processuali.

N.S, queste le iniziali dell’uomo condannato per stalking, svolgeva l’attività di funzionario della Regione Siciliana presso il Centro per l’Impiego di Misterbianco.