Che cos’è il sapote?

News

Che cos’è il sapote?

Plate55

Papaya, mango, avocado: la famiglia dei frutti tropicali è ampia e comprende anche il sapote, una vera miniera di sostanze utili alla salute e alla bellezza. Il sapote è il frutto della Pouteria sapota, una pianta conosciuta fin dall’antichità e diffusa nel Centro America, soprattutto nella Repubblica Dominicana e in Messico. Può essere di forma rotonda oppure leggermente ovale. E’ di dimensioni abbastanza grandi, può pesare anche più di due chili.

La polpa di questo frutto è commestibile e ha un sapore molto dolce e gradevole, con un aroma che ricorda la zucca. Questo frutto è un concentrato di sostanze benefiche: nei Paesi caraibici viene impiegato per trattare i problemi gastrointestinali, e anche come antisettico e contro il mal di testa. Il sapote contiene vitamina A, che partecipa alla crescita delle ossa, protegge la vista e interviene nello sviluppo dell’embrione. Presenta inoltre una concentrazione doppia di vitamina C rispetto alle arance, per cui facilita la guarigione di fratture e lezioni, mantiene sani capelli, denti e gengive, aumenta la produzione di globuli rossi ed emoglobina.

Il sapote è ricco inoltre di sali minerali come ferro, potassio e calcio, tutti indispensabili per il buon funzionamento dell’organismo. Nel frutto ci sono anche carboidrati e proteine vegetali, che svolgono un ruolo chiave nella formazione della massa muscolare e nella fornitura di energia all’organismo in generale.

Secondo diverse ricerche svolte in America, l’olio che si ricava dal sapote è ottimo per arrestare la caduta dei capelli, stimolare la microcircolazione a livello del cuoio capelluto, svolgere un’azione cicatrizzante sulla cute. Tutto questo per merito dei principi attivi contenuti: il betacarotene, lo squalene, le vitamine A ed E, gli acidi e gli alcoli triterpenici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...