Che cos’è una narrazione? COMMENTA  

Che cos’è una narrazione? COMMENTA  

Ci sono diversi modi per raccontare una storia. Tuttavia, indipendentemente dal genere in cui la storia è raccontata, bisogna che ci sia sempre una connessione, per essere sicuri che tutto possa stare insieme. Questo è fatto attraverso l’uso di una narrazione. Capire che cos’è una narrazione e come è usata in letteratura può aiutare a definire come parlano i vari personaggi così come ciò che può far andare avanti una storia.

Storia

Il concetto di narrazione può essere tracciato nel passato di tutte le culture dei tempi antichi. Questo inizia con le storie e i miti che venivano raccontati oralmente o attraverso un pezzo di carta. Quando questi venivano raccontati, loro usavano un narratore che descriveva gli eventi e le idee a tutti gli altri.

Insieme a questo concetto di narrazione, c’era la voce dei cantastorie che crescevano in uno specifico contesto e con determinati attributi. In latino, il termine significa, raccontare. E’ anche risaputo che la parola è direttamente collegata al “conoscere”.     Questo significa che il concetto principale di narrazione, è quello di raccontare quello che è conosciuto da altri.

Tipi

La narrazione, diversamente da altre parti della letteratura, non è collegata ad uno specifico genere, periodo storico o tecnica. Invece, include tutte le forme della letteratura. Quando c’è una narrazione, una storia è semplicemente richiamata o raccontata da altri.

L'articolo prosegue subito dopo

Le differenze nella narrazione dipendono dal tipo di voce che è usata nel richiamare una storia. Generalmente la narrazione è raccontata da un narratore. Tuttavia questo narratore può spostarsi tra vari generi. Per esempio, se il lavoro non è finzione, allora la narrazione sarà raccontata con una voce che si limita a mettere in ordine gli eventi. Se la narrazione è finzione, come un romanzo, la narazione può prendere un diverso tipo di voce per raccontare gli eventi attraverso la storia. Questo è il punto di vista, ed è diviso in base alla persone che raccontano la storia. Con questo, la narrazione racconterà la storia attraverso uno specifico punto di vista, che include informazioni che il narratore rivelerà in determinati tempi, così come le azioni che il narratore vuole imbastire per creare un dilemma e risolverlo, oppure passare attraverso questo delle informazioni.

Significato

In qualsiasi punto di visto viene raccontata, e in qualsiasi letteratura è usata, la narrazione è l’unica parte della letteratura  che porta ogni storia avanti. La voce che è usata per raccontare fatti o finzioni permette anche all’autore di raggiungere il punto più importante della parte di letteratura su cui si è lavorato.
Se la narrazione in una storia o in un pezzo di lavoro (factual?) non ha una voce così forte, significa che non si può relazionare al lettore, o che manca di punti importanti, allora sarà la narrazione che farà si se il libro o il pezzo letterario non verranno letti. A causa di questo, la narrazione rimane la parte più importante quando rende possibili ai lettori di vedere con uno specifico punto di vista, per capire la storia o farsi dei concetti attraverso essa.

Teorie/Speculazione

Con tutto lo spettro dei generi, e opere letterarie ci sono anche diversi tipi di teorie su come una narrazione può essere usata. Questo include vie di base in cui l’autore può utilizzare la voce del narratore per concepire un messaggio in qualsiasi tipo di letteratura. Di seguito ci sono alcune delle teorie che i criti i letterari hanno aggiunto nel concetto di narrazione.
– Il racconto minimale. Questo include un racconto che offre informazioni di base, ma lascia fuori i dettagli. Il lettore è lasciato ad interpretare quello che l’autore sta tentando di dire, e ognuno crea le proprie conclusioni su quello a cui la letteratura si riferisce.
– Pienamente sviluppato, racconto naturale. In questo tipo di storia ci sono alcuni specifici indizi che il narratore prende per entrare nella storia. Questo include mostrare un concetto, un’azione, valutando cosa succede per poi risolverlo. In questo modo il narratore sta raccontando una storia attraverso la creazione di uno scenario, risolvendolo attraverso la sua scelta delle parole.
– Livelli di narrazione. Questo si riferisce a quanto coinvolto può essere il narratore. Questo è diviso dall’azione, mediazione e comunicazione che il narratore aggiunge in qualsiasi storia, e come questo si relaziona dall’autore al lettore.
– Racconto di matrice. In questo tipo di racconto, una storia si collega ad un altra che ha collegamenti con un’altra. Questo continua senza fine, con ogni narrazione che sinconnette ad alcuni ‘aspetti’ da una all’altrao. Questo è un collegamento più astratto per raccontare una storia, ed è qualche volta riferito agli hypno-racconti.

Consigli degli esperti

Sia che stai scrivendo o leggendo, la parte più importante da ricordare in un racconto è riferita a chi è il suo pubblico. Questo permette di relazionarsi agli individui di cui si ha bisogno su un corretto livello. Questo è anche spesso riferito ai tempi della voce del narratore.
Se il tuo narratore ha bisogno di essere attivo nel rivelare la storia,  attraverso dettagli ed azione, allora questo è il tipo di narrazione da considerare. Se il tuo narratore sta fornendo semplicemente informazioni, allora una voce o tono passivi possono funzionare meglio per raggiungere il punto. Da questo, puoi può passare a narrazioni che includono forme e teorie per migliorare la tua scrittura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*