Come fare un giardino feng shui

Guide

Come fare un giardino feng shui

feng shui

Feng shui: un’arte antichissima per organizzare il vostro giardino. Ecco alcune indicazioni su come arredare e curare il vostro giardino.

Se non avete idee su come disporre il vostro giardino, forse dedicarvi al feng shui potrà esservi d’aiuto. Spesso i luoghi in cui viviamo finiscono per assomigliare più a delle discariche, piuttosto che a delle oasi di tranquillità lontane dal caos della vita quotidiana. Un po’ per pigrizia, un po’ per mancanza di tempo, finiamo per accumulare oggetti e creare ambienti disarmonici, pieni di energie negative. In questo caso il feng shui può accorrere in nostro aiuto: antichissima disciplina cinese i cui principi aiutano ad organizzare gli ambienti in cui viviamo, secondo una serie di accorgimenti che renderanno il luogo in cui vivete più armonico. Quest’armonia non si deve limitare agli interni, ma si deve tradurre anche sull’esterno, in quanto continuazione naturale dell’interno. Il vostro giardino dovrà essere armonizzato con l’interno, per renderlo un luogo in cui potrete rilassarvi e dimenticare gli affanni.

La teoria degli elementi secondo il feng shui

Secondo il feng shui, la vita è composta da cinque elementi: acqua, fuoco, legno, metallo, terra.

Ogni elemento è associato ad un punto cardinale. Per stabilire in quali punti del vostro giardino inserire determinati colori ed elementi, si può usare un’apposita bussola, chiamata Ba Gua, la quale vi aiuterà a stabilire quale dei cinque elementi è associato a ciascun settore.

I colori secondo il feng shui

Ogni colore, infatti, corrisponde ad un elemento: il viola e il blu sono associati alla prosperità e benessere economico; il rosso e l’arancione alla fama e alla reputazione e sono legati all’elemento del fuoco; il benessere spirituale è legato al colore giallo, associato all’elemento terra; il bianco e i colori pastello sono legati alla creatività e al mondo dell’infanzia. In linea generale, il fuoco è associato ai colori caldi, della gamma dei rossi, dei rosa e dei viola; la terra a diverse sfumature di marrone; il metallo alla gamma di grigi, tra cui anche il bianco sporco e il bianco ghiaccio; l’acqua copre un range di colori che va dal nero, al blu scuro al melanzana; il legno comprende diverse sfumature di verde, di azzurro e di blu.

Come trattare il vostro giardino secondo il feng shui

In primo luogo, il feng shui predilige la qualità, rispetto alla quantità: meglio poche piante e fiori ben curati, che un tripudio di verde mal curato e organizzato con poca armonia.

Preferite una forma quadrata o rettangolare, che per il feng shui è simbolo di stabilità. Un elemento che non dovrà mai mancare è l’acqua, sotto forma di ruscello e stagno, in quanto simboleggiano rispettivamente movimento e stabilità, che sono i due elementi che compongono l’equilibrio secondo il feng shui, lo Yin e lo Yang, forze opposte ma complementari. Collocare pietre o statue, invece, trasmette stabilità e protezione. Anche le piante devono trasmettere protezione: potete piantarle dietro la casa, in modo che non ostacolino il flusso di energia positiva, ma ricordate di non piantarle in fila, perché perderebbero quel senso di naturalezza che il feng shui ricerca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*