Come si scrive impronta o inpronta? COMMENTA  

Come si scrive impronta o inpronta? COMMENTA  

867 N impronta

La regola grammaticale italiana è chiara e semplice: dinanzi alle consonanti labiali come “p” e “b” – nei termini che lo richiedono – si antepone sempre la “m”, pertanto tra “impronta” e “inpronta”, la forma corretta è “impronta” e così anche “bambino” (e non “banbino”), compleanno (e non “conpleanno”), impresa (e non “inpresa”) e così via.

Leggi anche: Come si scrive tuch o touch

Quando ai bambini si vuole insegnare questa semplice regola, la si fa loro assimilare con questa efficace formula: «davanti alla “P” di papà e alla “B” di babbo ci va la “M” di mamma».

Leggi anche: Come si scrive trisavolo o trisavoro

Il termine “impronta” deriva dal latino “improntare” e può assumere vari significati; il più frequente è quello che indica nell’impronta un segno che si lascia esercitando una pressione su o in qualcosa come per esempio: impronte dei passi sulla neve, impronte nella sabbia.

In senso figurato, il termine significa un segno o traccia evidente della personalità o carattere di un individuo, per esempio: quell’opera reca l’impronta del genio dell’artista.

L'articolo prosegue subito dopo

Infine, un terzo significato per “impronta” è come sinonimo di calco, modello di riproduzione di forme in rilievo o in incavo come per esempio: il dentista prese l’impronta dell’arcata dentaria del paziente.

Leggi anche

bootloader
Guide

Come sbloccare bootloader Android

Strumento di sicurezza, ma anche freno alla creatività e limite alle necessità dei singoli utenti: signore e signori, il bootloader (e come sbloccarlo). Che cos'è un bootloader? Il termine in questione sta diventando familiare soprattutto tra gli utenti di smartphone, in particolare quelli che montano un sistema operativo Android, semplicemente perché è quello più "conveniente" da sbloccare, soprattutto per le possibilità che tale sistema operativo fornisce nell'ambito della personalizzazione del proprio dispositivo per mezzo dell'installazione di programmi non autorizzati. In realtà, ogni dispositivo che funziona grazie all'interfaccia fornita da un sistema operativo - quindi anche un comune PC - dispone Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*