Come sono fatte le maschere veneziane? COMMENTA  

Come sono fatte le maschere veneziane? COMMENTA  

Gli artigiani veneziani che fabbricano le maschere di carnevale portano avanti una parte della storia e della cultura veneziana, utilizzando spesso le tecniche antiche. Le decorazioni possono essere semplici mani di vernice o applicazione di elementi preziosi ed elaborati.

Carta e gesso

•        Si inseriscono dei piccoli pezzi di carta, bagnati nel collante,  all’interno di  stampi scolpiti a mano. Si preferiscono le carte un po’ ruvide e il collante tradizionale è fatto di farina mescolata ad acqua bollente.


Colla

•        Alcuni artigiani arricchiscono il collante, mentre è ancora umido con colla epossidica, come la colla per carta da parati. Questo rende la maschera flessibile ma resistente.


Lucidatura e verniciatura

•        Si fa asciugare completamente la maschera per poi scartavetrarla leggermente. Infine si lucida o si vernicia. Anche questo trattamento rende la maschera robusta ma flessibile.


Decorazioni di base

•        Quando la maschera è asciutta inizia la decorazione. La maggior parte delle maschere sono dipinte e decorate, generalmente con una vernice acrilica. Alcune, tuttavia, sono coperte con ricchi tessuti, come la seta.

L'articolo prosegue subito dopo


Ornamenti

•        Per fare assumere alle maschere un aspetto lussuoso, sopra la base di vernice può essere applicata la foglia d’oro e argento. Si può completare con piume, pietre preziose, cristalli e perline.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*