Curare le verruche o semplicemente lasciarle stare?

Wellness

Curare le verruche o semplicemente lasciarle stare?


Il dilemma

Le verruche sono grumi infettivi che affiorano anche sulle mani e sui piedi, e si verificano in circa il 5% dei bambini. Esse sono causate da un tipo di virus del papilloma umano che entra attraverso il contatto diretto con la pelle. I bambini e gli adolescenti sono più a rischio, ma alcune persone sembrano essere più sensibili di altre.

Anche se non è terribilmente contagioso, il virus prospera in umido e caldo, per cui le infezioni sono all’ordine del giorno in piscina negli spogliatoi. I bambini le odiano, soprattutto perchè non vogliono tenerle sulle mani per questo le mordono in modo che sanguinano, e incoraggiandole a diffondersi. Le verruche sono piccole escrescenze sgranate sulle piante dei piedi, anche se possono essere carnose a seconda di dove sono. Esse sono rotonde, spesso bianche e hanno un punto nero al centro (da un vaso sanguigno). Le verruche di solito non fanno male (ad eccezione di quelle cicatrici emotive), ma se crescono in siti di carico sui piedi possono essere sensibili e dolorose quando si cammina.

La soluzione

La cosa grandiosa delle verruche è che qualunque cosa facciate di solito scompaiono da sole – se non si ha una condizione di base che colpisce il sistema immunitario.

La cosa brutta è che ci vuole tempo per scomparire. Tre su 10 verruche andranno via da sole in 10 settimane. Entro due anni, due terzi di tutte le verruche andrà via senza alcun trattamento. Ma se ci sono ancora dopo due anni hanno meno probabilità di andare via da sole. Le verruche sembrano durare più a lungo nei bambini più grandi e negli adulti.

Ma il rimedio può essere peggiore della condizione: qualsiasi trattamento irrita la pelle sana intorno ad esso. Si possono acquistare preparazioni topiche, contenenti acido salicilico ( unguenti, gel) al banco, ma è necessario applicare tali per 12 settimane tutti i giorni. Si dovrebbe ammorbidire la pelle in acqua tiepida e quindi utilizzare una pietra pomice o limetta per le unghie (non lasciare che gli altri lo usano in seguito), strofinare la parte superiore della verruca prima di applicare. E’ pensato per funzionare causando irritazione locale e stimolare il sistema immunitario per attaccare il virus.

E si libera di un massimo di otto su 10 verruche entro tre mesi.

Alcune persone usano il dotto-tape metodo, che prevede di coprire la verruca per sei giorni alla volta, strofinando la parte superiore della verruca in acqua tiepida e con una pietra pomice o limetta per le unghie prima di applicare il nuovo nastro. Si ritiene che il processo stimola anche il sistema immunitario. Sette su 10 verruche spariranno entro due mesi.

Il congelamento delle verruche con la crioterapia, spesso utilizzando l’azoto liquido, è una scelta drastica e non ci sono prove che funziona meglio dell’acido salicilico. Si applica su un batuffolo di cotone o con una bomboletta spray e possono provocare ustioni e vesciche, soprattutto durante il trattamento. Se non funziona dopo tre mesi, allora è improbabile che va bene.

Perché non tagliarle, si può chiedere? Poiché le verruche spesso ricrescono.

Se non siete sicuri che la verruca sia davvero una verruca, o se avete il diabete, un sistema immunitario compromesso o incinta, quindi consultare il medico prima di provare a sbarazzarsi di loro.

Non è necessario limitare il nuoto, anche se l’infradito nello spogliatoio è una buona idea.

Quando ho avuto verruche, le ho lasciate e sono magicamente scomparse. Ho lasciato mia figlia provare la crioterapia perché lei odiava, e anche se ha gridato, al momento, sono tutte scomparse entro tre settimane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche