Depressione post partum: sintomi fisici

Donna

Depressione post partum: sintomi fisici

Depressione post partum
Depressione post partum: sintomi fisici

Depressione post partum: sintomi fisici. Ecco le cause, i sintomi e cura per uno dei disturbi più diffusi tra le donne dopo la gravidanza.

Uno dei giorni più importanti nella vita di una donna è senz’altro quello in cui diventa madre. Tutto sembra andare per il verso giusto, poi, dopo qualche tempo, le cose cambiano. Ci si sente tristi, spossate, prive di ogni sorta di stimolo. Si comincia a perdere interesse verso le cose e si vorrebbe solo dormire. In questo contesto si fa strada la depressione post partum, disturbo assai frequente nelle donne dopo la nascita del proprio bebè. Ecco quali sono i sintomi che aiutano a riconoscerla per intervenire quanto prima arginando il disturbo.

Sintomi depressione post partum

Generalmente, i primi sintomi si manifestano 3 o 4 giorni dopo il parto. Avere un figlio non è certo una passeggiata, lo stress fisico e psicologico è grande. Tale depressione consiste in sbalzi di umore, tendenza al pianto, tristezza, ansia, difficoltà di concentrazione. Non si tratta di un disturbo con tutti i crismi ma più di uno stato, di una condizione della donna post partum. Tale condizione di solito va via da sola. È importante stare vicino alla neo mamma, aiutarla nelle varie mansioni che dovrà compiere ecc. Sfortunatamente, però, a volte i sintomi peggiorano fino a trasformarsi in una vera e propria depressione.

A quel punto vi saranno episodi di ansia, preoccupazione, umore cupo, pessimismo, insonnia ecc. È importante cercare anche di auto-analizzarsi per capire se si sta vivendo tale disagio o meno. Se si notano agitazione, scarsa autostima, perdita di interesse, difficoltà di concentrazione e insonnia o poco appetito, allora potrebbe essere depressione post partum. Se tali sintomi persistono per 2/3 settimane meglio parlarne con qualcuno. Le conseguenze di tale depressione possono essere eccessivo ipercontrollo o addirittura il contrario, delegare la cura del bimbo a nonna, marito, babysitter. È proprio nei primi mesi che una madre deve prendersi cura del suo bimbo comprendendone i segnali e non riuscirà a farlo se soffre di ansia e depressione.

Come intervenire per arginare la depressione

Nel caso in cui si vivesse il fenomeno della depressione post partum è necessario rivolgersi a un bravo psicologo che consiglierà sul da farsi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...