Disoccupazione, scende all’11,1 % ad aprile

Economia

Disoccupazione, scende all’11,1 % ad aprile

Disoccupazione

Secondo i dati Istat, ci sono 277mila occupati in più, grazie alla crescita di 362mila ultracinquantenni al lavoro.

Disoccupazione, un punto dell’Italia soprattutto dal 2011 ad oggi che, nonostante la varie riforme sul lavoro, non si riesce mai a debellare. Secondo il report di aprile presentato dall’Istat, si è registrato un netto calo del tasso di disoccupazione in Italia, dove a festeggiare s6ono soprattutto gli over50. Infatti, nel mese di aprile ad 6aprile il dato dei senza lavoro scende all’11,1 per cento, con un calo di 0,4 punti percentuali su mese e di 0,6 punti su anno. Sempre secondo l’Istat, nel mese diminuiscono i disoccupati del 3,5%: significa 106mila persone senza lavoro in meno. Il calo annuo è del 4,8%, pari a -146 mila. Tra i giovani, il tasso di disoccupazione invece si conferma al 34%.
Nel mese scorso, il mercato del lavoro italiano ha visto una crescita degli occupati di 94mila persone: +0,4% rispetto a marzo. Allo stesso tempo però, gli statistici hanno sottolineato che l’aumento degli occupati “che si rileva sia per le donne sia soprattutto per gli uomini, interessa le persone ultracinquantenni e in misura minore i 25-34enni, mentre si registra un calo nelle restanti classi di età”. Nonostante il buon dato sulla diminuzione di disoccupati, c’è l’allarmante crescita degli inattivi, ovvero coloro che non hanno occupazione né la cercano.

Infatti, nel mese di aprile risulta una crescita dello 0,2%, +24 mila persone, soprattutto nella fascia tra 15-24 e 35-49 anni.

La differente marcia del lavoro a seconda delle fasce di età è evidente anche su base annua: rispetto all’aprile del 2016 gli occupati sono saliti di 277mila, grazie alla spinta dei dipendenti (+380 mila, di cui +225 mila a termine e +155 mila permanenti), mentre calano gli indipendenti (-103 mila). Secondo l’Istat: “La crescita è particolarmente accentuata tra gli ultracinquantenni (+362 mila) e più contenuta tra i 15-34enni (+37 mila), mentre calano i 35-49enni (-122 mila). Sempre su base annua diminuiscono i disoccupati (-4,8%, pari a -146 mila) e gli inattivi (-1,4%, pari a -196 mila)”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche