Filtro ADSL: come e quando cambiarlo COMMENTA  

Filtro ADSL: come e quando cambiarlo COMMENTA  

filtro ADSL

Per ottimizzare la propria linea ADSL domestica, spesso è necessario ricorrere a un filtro ADSL. Che, a volte, bisogna sostituire.

Abbiamo già avuto modo di parlare del filtro ADSL, quel particolare dispositivo che permette di separare la linea ADSL dagli altri collegamenti che insistono sulla medesima linea telefonica, in modo tale da evitare dispersioni e disturbi di segnali. In particolare, abbiamo esaminato dove va messo e dove si compra un filtro ADSL, in caso di necessità.

Ma ora proprio dei succitati casi di necessità vogliamo parlare: in altre parole, quando è necessario ricorrere a uno di questi dispositivi? E quando lo si deve cambiare? Illustriamo gli estremi di tale operazione nelle righe che seguono.

Un filtro ADSL deve essere montato in tutte le circostanze in cui si verificano delle disfunzioni nella linea telefonica ADSL, non tanto – o non solo – nella connessione Internet ma soprattutto negli altri dispositivi collegati alla medesima linea.

Ad esempio, un normale telefono fisso – anche cordless -, un fax o un POS. Se, per entrare nello specifico, constatassimo che la linea telefonica soffre di intermittenze, o che le comunicazioni vocali sono costantemente funestate da rumore bianco di fondo, se il nostro POS continua a “sganciare” il segnale e il fax non riesce a inviare o a ricevere con regolarità perché la trasmissione dei dati si interrompe, probabilmente è il caso di introdurre un filtro ADSL nella nostra linea.

L'articolo prosegue subito dopo

Generalmente, il filtro ADSL consta di un’uscita da agganciare alla presa del telefono e di due ingressi, una per la connessione Internet (da collegare al PC o al Mac o eventualmente al notebook) e una per la connessione telefonica (da collegare al telefono o ad altro dispositivo).
Ovviamente, quando il filtro non svolge più il proprio lavoro, è necessario cambiarlo. Ci si può accorgere in maniera piuttosto agevole del malfunzionamento di un filtro ADSL riscontrando gli stessi problemi che hanno indotto a introdurre il filtro la prima volta. Per cambiare un filtro ADSL è sufficiente rimuovere il vecchio filtro, non prima di aver spento e scollegato tutti gli apparecchi a esso precedentemente connessi, e introdurre il nuovo filtro. Una volta effettuata la sostituzione, sarà consigliabile ricollegare tutti i dispositivi, riaccenderli e testare il corretto funzionamento della linea.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*