Francesco Giubilei: chi è il primo giovane editore d’Italia

Cultura

Francesco Giubilei: chi è il primo giovane editore d’Italia

Francesco Giubilei

Dopo un periodo negativo, a causa della crisi economica che ha colpito l’Italia, il mondo dell’editoria sta pian piano compiendo i giusti passi per riprendersi definitivamente la scena. Un passo in avanti, che consente al mondo dell’editoria di esser visto nuovamente come colonna portante della cultura del Bel Paese. Di questo e di molto altro ancora, noi di Notizie.it abbiamo avuto modo di parlarne con Francesco Giubilei, il primo giovane editore d’Italia e direttore editoriale di Historica edizioni e Giubilei Regnani editore.

La passione per l’editoria

Francesco Giubilei è ancora oggi il più giovane editore d’Italia ed il suo grande successo in questo settore, è dovuto principalmente dalla passione per i libri e dalla volontà di creare un qualcosa di diverso rispetto ai competitors. “La passione per l’editoria – ha detto Giubilei – nasce dalla passione per i libri, per la cultura che poi diventa passione per la scrittura.

A 14 anni ho pubblicato il mio primo libro che era un’intervista a mio nonno sulla seconda guerra mondiale e sul fascismo. Successivamente, a 16 anni ho fondato la Historica edizioni e con il tempo questa passione è diventato un vero e proprio lavoro, soprattutto quando ho conosciuto alla fiera del libro di Modena Giorgio Regnani, che è un imprenditore e che ha deciso di investire in questo settore, creando così anche la Giubilei Regnani editore“.

1 / 6
1 / 6
Francesco Giubilei
Francesco Giubilei
Francesco Giubilei
Francesco Giubilei
Francesco Giubilei
Francesco Giubilei

Le pubblicazioni delle due case editrici

Due case editrici, la Historica editore e la Giubilei e Regnani editore, e oltre 60 pubbblicazioni l’anno: ecco quindi il mondo del giovane Francesco Giubilei. “Historica – dice Giubilei – nasce come casa editrice che si occupa di narrativa, di romanzi, di raccolte e di racconti. Purtroppo, per via dell’editoria indipendente, abbiamo dovuto cambiare la nostra linea editoriale puntando anche sulla saggistica narrativa, su una collana di cinema e una di viaggi“.

Il cambiamento del mondo editoriale

Con il passar degli anni, soprattutto per via della crisi economia che ha coinvolto l’Italia, il mondo dell’editoria ha dovuto per forza di cose cambiare le proprie strategie per reagire e mantenere la propria leadership.

Proprio in merito a tale argomento, Francesco Giubilei ha detto: “Il problema è che in Italia c’è una crisi economica che ha coinvolto tutto il Paese. A questa, si va ad aggiungere anche una crisi culturale. Noi siamo l’unico Paese dove il 41% delle persone, nell’ultimo anno ha letto un libro. E così, quelli che vengono considerati i lettori forti che tengo in piedi il mercato editoriale, sono quelli che leggono in un anno 12 o 13 libri. Nonostante ciò, siamo l’ottavo o nono mercato editoriale al mondo e ci sono ancora tanti margini di sviluppo“.

Ai microfini di Notizie.it, Francesco Giubilei ha raccontato tanto altro e svelato grandi novità per il futuro delle due case editrici. Per sapere di cosa si tratta, guarda il video.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...