India, dà fuoco alla moglie incinta perché non ha pagato la dote

Cronaca

India, dà fuoco alla moglie incinta perché non ha pagato la dote

Un uomo, in India, ha dato fuoco a sua moglie incinta di otto mesi con l’aiuto dei familiari. Alla base del terribile gesto il mancato pagamento, da parte dei parenti della donna, di un supplemento della dote. L’uomo, chiamato Puran, dopo aver ucciso la moglie in attesa di un bimbo, è fuggito. La donna, Naresh Devi, è stata subito ricoverata in ospedale, ma le condizioni sono subito apparse disperate ed è morta poco dopo.

Lo zio della donna ha denunciato l’uomo alla polizia locale, che circa la vicenda ha dichiarato: “Stiamo indagando sul caso. In base alla denuncia abbiamo arrestato i genitori di Puran, che è invece latitante con il fratello minore”. La famiglia di Puran aveva richiesto ai parenti della moglie 50.000 rupie (circa 613 euro) ed una moto come aggiunta alla dote matrimoniale. In India gli omicidi di donne a causa della dote sono purtroppo assai frequenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche