Juventus-Torino 1-1: Higuain pareggia al 92′, festa scudetto rinviata. Ecco le pagelle

Calcio

Juventus-Torino 1-1: Higuain pareggia al 92′, festa scudetto rinviata. Ecco le pagelle

Juventus-Torino 1-1: Higuain pareggia al 92', festa scudetto rinviata. Ecco le pagelle
Juventus-Torino 1-1: Higuain pareggia al 92', festa scudetto rinviata. Ecco le pagelle

È pari, all'atteso derby tra Juve e Torino, allo Juventus Stadium. Bianconeri in svantaggio che recuperano in extremis. Ma i granata protestano.

Un pareggio che soddisfa comunque la Juventus. Un pareggio dfirnaro Higuain arrivato nel recupero, a 2 minuti dal fischio finale. La squadra bianconera ha collezionato una serie di errori tecnici davvero clamorosi: impostazione, attacco, ripartenza, finalizzazioni. Il turnover di Allegri non ha dato il risultato sperato. Solo 4 o 5 le grandi occasioni create. Nulla più.

Dal canto suo, invece, il carattere del Torino, rimasto in 10 per la controversa espulsione di Acquah, non è bastato per aggiudicarsi il match. L’elegante punizione-gol di Ljajic é stata l’unica vera occasione creata. Ciò nonostante, il risultato va ritenuto più che positivo.

Ecco le pagelle di Juventus-Torino 1-1

Juventus

NETO: 6 – Non ha potuto nulla sulla punizione di Ljajic. Buona la respinta su Baselli. Niente più.

LICHTSTEINER: 5 – Impreciso e del tutto scoordinato. Si intende poco con Cuadrado, ma avrebbe dovuto. Eccome.

BONUCCI: 6 – Va vicino alla rete per ben tre volte.

In difesa, sbaglia pochissimo. Peccato per alcuni suoi lanci errati. Troppo nervoso.

BENATIA: 6,5 – Uno dei migliori. Colpisce una traversa, smarca piú volte Belotti e gioca d’anticipo.

ASAMOAH: 5 – Realizza cross puntualmente sulla schiena del difensore davanti. In difficoltà con Zappacosta.

KHEDIRA: 5,5 – Quel gol clamorosamente sbagliato nella ripresa! Imperdonabile.

RINCON: 6 – Grinta, tenacia, competitività. Ma se va bene nel primo tempo, cala rovinosamente nella ripresa (dal 69′, PJANIC: 6 – Entra e piovono subito palloni pericolosi in area).

CUADRADO: 5 – Un paio di validi cross, ma troppi errori. Sbaglia passaggi, sbaglia stop, sbaglia appoggi. Sbaglia quasi tutto. Svagato e poco attento. Deleterio e controproducente.

DYBALA: 6,5 – Hart gli nega un gol praticamente fatto. Inutile ribadirlo: quando lui si accende, la Juventus vibra (dall’80’, ALEX SANDRO SV).

STURARO: 4,5 – Inadeguato (dal 56′, HIGUAIN: 7 – Costruisce il gol con ineccepibile maestria. Decisivo e fuoriclasse).

MANDZUKIC: 5,5 – Combattivo, ma spesso in errore.

Soprattutto in fase di conclusione.

ALL. Massimiliano ALLEGRI: 6 – Il turnover era d’obbligo. È normale che la Juventus non sia la medesima che abbiamo visto col Monaco.

Torino

HART: 6,5 – Reattivo soprattutto su Dybala. Sbaglia solo un’uscita. Fortunato, invece, su Bonucci.

ZAPPACOSTA: 6,5 – Uno dei migliori. Preme, crossa, attacca e difende. In netta crescita.

ROSSETTINI: 5 – Colpevole sul gol di Higuain dove lo lascia agire liberamente. In più, si perde ben due volte Mandzukic.

MORETTI: 5,5 – Ammonito subito. Disequilibrato e ruvido. Bene nel gioco aereo ma male quando viene puntato.

MOLINARO: 6 – Si propone molto e rivela gambe prestanti.

ACQUAH: 5 – Sul primo cartellino, è punito per fallo tattico. Il secondo, invece, scatena l’ira granata perché travolge Mandzukic, lanciato a campo aperto.

BASELLI: 6 – A luci alterne. Soffre e va al tiro solo una volta (dal 75′, OBI SV).

IAGO FALQUE: 5,5 – Un tiro approssimato e un paio di dribbling.

Pochissima sostanza (dall’84’, ITURBE SV).

LJAJIC: 7 – Punizione stupenda e altre due conclusioni interessanti ma finite, purtroppo, alte, seppur di poco.

BOYÈ: 5 – Fumoso e poco utile (dal 63′, BENASSI: 5 – Arranca e non si fa quasi mai notare).

BELOTTI: 6 – Offensivamente disinnescato. Eppure continua a lottare, recuperare palloni utili, subire falli e giocare di sponda. Un caterpillar, sebbene meno energico del solito.

ALL. Sinisa MIHAJLOVIC: 5,5 – Il Torino ha se giocato nell’unico modo giusto: come poteva. La sua reazione, però, è sembrata di nuovo eccessiva. La protesta va bene, ma dipende dai modi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche