KANDINSKY A PISA COMMENTA  

KANDINSKY A PISA COMMENTA  

 

“KANDINSKY A PISA”

Fino al prossimo 3 febbraio il Palazzo Blu di Pisa (Lungarno Gambacorti) ospiterà la mostra “Wassily Kandinsky, dalla Russia all’Europa”. Dopo le precedenti mostre dedicate a Chagall, Mirò e Picasso, ecco un nuovo e imperdibile appuntamento nella città toscana.


L’esposizione, composta da circa una cinquantina di opere del maestro provenienti dal Museo di Stato di San Pietroburgo e da altri importanti musei russi, ripercorre il periodo che va dal 1901, anno in cui Kandinsky decide di dedicarsi alla pittura, al 1922 quando lascia la Russia Sovietica per andare in Germania accettando l’incarico di insegnare, insieme a Paul Klee, al Bauhaus.


Si tratta di una delle più importanti e vaste mostre dedicate in Italia al pittore russo, che percorre il periodo anteriore alla lunga esperienza al Bauhaus concentrandosi in particolare sugli ultimi anni in Russia (tra il ’14 e il ’21) in cui l’artista giunge ad inventare la pittura astratta.


La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, il sabato e la domenica fino alle 20.

Per info: www.mostrakandinsky.it

Francesca Masotti

Leggi anche

1 Commento su KANDINSKY A PISA

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*