La Domino Sugar Refinery, raffineria di zucchero abbandonata a New York - Notizie.it
La Domino Sugar Refinery, raffineria di zucchero abbandonata a New York
Viaggi

La Domino Sugar Refinery, raffineria di zucchero abbandonata a New York

La Domino Sugar Refinery

La Domino Sugar Refinery (o Factory) era una raffineria di zucchero situata nel quartiere di Williamsburg a Brooklyn, New York. E’ considerata uno degli edifici più rappresentativi del lungomare della zona. L’attuale complesso – quello originale era del 1856 – risale al 1882, epoca in cui questa, che apparteneva all’American Sugar Refining Company, era la più grande raffineria di zucchero del mondo. L’azienda ha cessato l’attività nel 2004, con il risultato che oltre 225 lavoratori sono stati licenziati, e dal 2012 è stato previsto per la proprietà un servizio multi-uso. Tre edifici sono tutelati dal 2007 dalla Landmarks Preservation Commission (Commissione per la Conservazione dei Luoghi d’Interesse) e nel 2010 è stato lanciato un piano per riconvertire il sito ad uso residenziale con il sostegno del New York City Council (il Consiglio Cittadino di New York), ma poi il progetto non è stato concretizzato.

Dal maggio al luglio 2014 la ex Domino Sugary Refinery, ormai in via di demolizione, è stata utilizzata per ospitare una monumentale scultura, fatta anche di zucchero, dall’artista afroamericana Kara Walker: lo scopo era anche quello di far ammirare per l’ultima volta quella che era stata la storica fabbrica newyorkese.

Dopo la mostra l’opera di demolizione è comincia, per creare poi abitazioni popolari per i meno abbienti, e proprio in questo mese è iniziata un’opera di riconversione del blocco principale del complesso, lasciato in piedi, in una mega struttura residenziale, ancora più grande di quella che si progettava di realizzare gli anni scorsi.

[Gallery]

1 / 6
1 / 6
La Domino Sugar Refinery
La Domino Sugar Refinery dietro l'East  River (Manhattan ad ovest)
Vista dal Williamsbourg Bridge a sud
Insegna della fabbrica abbandonata
Interno della fabbrica
Refinery

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche