La storia di sopravvivenza di un bambino può essere la più intensa di Newtown

Attualità

La storia di sopravvivenza di un bambino può essere la più intensa di Newtown

In seguito alle conseguenze della sparatoria avvenuta venerdì alla scuola di Newtown, abbiamo sentito storie per la maggior parte terribili e alcune volte eroiche, che riguardavano le testimonainza dei sopravvissuti sino ai lutti dei cittadini, qualche storia è un mix di entrambe , dato che sono tutte difficili da sopportare. Un bambino di 6 anni, uno studente della Sandy Hook, giocavca a fare il morto nella sua classe, ha raccontato al parocco di famiglia domenica, pensando di salvare la sua vita, ma porterà sempre con sè i ricordi dei suoi compagni di classe uccisi. Il nome della ragazza non è stato rivelato, – ne abbiamo visto e sentito troppo di questi poveri bambini in tv – ma Lara Spencer della ABC riporta il racconto della madre: “Mamma, io sto bene, ma tutti i mieI amici sono morti”, ha detto. Ecco l’accaduto della ABC:
“La storia della ragazza è allo stesso tempo triste e edificante come chiunque di Newtown. Ma non possiamo immaginare il tipo di effetto che avrà su di lei. Il 15.4 % degli studenti della Virginia hanno mostrato segni di PTSD a tre, quattro emsi dall’incidente”.

Questa ragazza non è la sola sopravvissuta nelle classi attaccate venerdì.

Gli ufficiali di polizia hanno confermato in una conferenza di lunedì che due adulti di cui non si conoscono i nomi sono ricoverati in ospedale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...