Linkedin: statistiche Italia

Tecnologia

Linkedin: statistiche Italia

Linkedin: statistiche Italia
Linkedin: statistiche Italia

Usi moltissimo il social network LinkedIn per connetterti con persone e colleghi nella sfera del tuo lavoro o per cercare lavoro? Ecco qualche informazione che riguardano le statistiche in Italia. Ti invitiamo a leggere qui di seguito.

Un’ indagine AxiCom dice che la gente usa LinkedIn molto più di quanto si pensi. La gente lo fa soprattutto per condividere informazioni sul proprio lavoro. Il 14% delle persone intervistate considera questo canale non ancora abbastanza maturo in Italia, ma per il 38% in poco tempo le cose cambieranno.

Questo canale ha ancora dei freni e non è del tutto usato per la comunicazione. Ricerche fanno emergere che comunque ci sono diverse opportunità. L’82% delle persone intervistate ha un account LinkedIn, che usa quasi sempre. Il 39% lo usa per networking e il 66 % anche per avere visibilità dal punto di vista professionale.

Sono presenti in gran maggioranza gli account professionali e quelli dei cosiddetti opinion leader.
La maggior parte, ossia quattro su dieci, segue profili aziendali sul social network LinkedIn come membri moderatori.
Praticamente la metà degli intervistati lo fa perché pensa che le pagine LinkedIn siano delle ottime fonti. Il 69 % degli intervistati totali del sondaggio pensa che, soprattutto nel B2B, le aziende dovrebbero usare LinkedIn come mezzo di comunicazione.

Altre informazioni utili: il 77 % può interagire con l’azienda e altri professionisti e il 63 % ha stretti contatti, si potrebbe asserire preferenziali con le imprese.

Le pagine LinkedIn aziendali hanno come valore aggiunto per la stampa e i blogger e il 50 % dice che offrono anche ad altri professionisti la possibilità di dialogo con esperti del settore, per un altro 36 % le pagine offrono dei contenuti scritti ad hoc. Tra i contenuti più apprezzati, come rivela il 74, ci sono punti di vista di esperti aziendali, per il 52 % documenti in anteprima, il 30 % articoli e news piuttosto interessanti da molti punti di vista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...