Making History, la nuova serie tv targata Fox per viaggiare nel tempo

Serie TV

Making History, la nuova serie tv targata Fox per viaggiare nel tempo

Making History, la nuova serie tv targata Fox per viaggiare nel tempo
Making History, la nuova serie tv targata Fox per viaggiare nel tempo

“Making history” è una commedia su amore, amicizia e su un mondo sempre più complesso. La serie segue tre amici che vivono in due secoli diversi.

Making History” è la nuova serie tv firmata Fox. Il pilot è andato in onda il 5 marzo. Tre sono i personaggi principali. Innanzitutto, Dan e Chris, due professori universitari di storia che vivono nel 2016 ma che si trovano catapultati nel 1775 in piena Guerra di Indipendenza americana. Come ci riescono? Grazie alla macchina del tempo inventata da Dan. E poi c’e Deborah Revere, che vive nel 1775 ed è figlia di Paul Revere, famoso patriota e incisore americano. Il pilot di “Making History” ha i toni della commedia. Tuttavia è fantascientifico e romantico.

“Making History”, nonostante il suo fascino, crea qualche difficoltà di comprensione al pubblico italiano, a causa della scarsa conoscenza che si ha di storia americana. I personaggi storici che fanno la comparsa all’interno della serie tv non dicono molto, a noi europei. Tra questi, ad esempio, Sam Adams, John Hancock e lo stesso Paul Revere.

Un altro problema dello show sono i presupposti. Se si scrive un film sul viaggio nel tempo, bisogna essere in possesso di un’idea davvero geniale, per contrastare la concorrenza, visto il tema piuttosto ricorrente nella televisione e nel cinema. Un’idea geniale che, pero, non è emersa. Inoltre, ciò che emerge subito, a inizio puntata, è la mancanza di un background. Veniamo catapultati dentro il plot e tutto si sviluppa troppo velocemente. Sappiamo poco dei personaggi.

E ora, veniamo alle similitudini con altri film. In “Making History”, c’è una scena che ricorda moltissimo una gag di Massimo Troisi in “Non ci resta che piangere“. In secondo luogo, la macchina del tempo è raffigurata come un enorme borsone con un tastierino all’interno. “Ritorno al futuro“? Il fatto che Dan e Chris vadano indietro nel tempo, per cambiare il passato, ricorda appunto il film. Infine Dan, per affascinare Deborah, le canta “My Heart will go on”, di Celine Dion. Vi ricorda nulla? Forse una scena di “Non ci resta che piangere“, con Roberto Benigni e Massimo Trosi, dove anche quest’ultimo usa una “canzone del futuro” per affascinare Pia: ed è L’ Inno di Mameli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...